Variante Delta, nuovo picco di contagi in Gran Bretagna: quasi 28mila casi in un giorno, i morti sono 22

Giovedì 1 Luglio 2021
Variante Delta, nuovo picco di contagi in Gran Bretagna: quasi 28mila casi in un giorno, i morti sono 22

Nuovo picco di contagi Covid in Gran Bretagna alimentato ormai al 99% dall'aggressiva variante Delta importata dall'India, giunto oggi secondo i dati aggiornati del governo britannico a quota 27.989 nelle 24 ore censite (ma su quasi 1,3 milioni di tamponi: nuovo record nel Paese dal 23 gennaio. L'effetto dei vaccini (con la somministrazione delle prime iniezioni giunta all'85,2% della popolazione adulta, i richiami al 62,7% e il totale a 78 milioni di dosi) continua peraltro a frenare l'impatto sull'incremento dei ricoveri negli ospedali e soprattutto sui morti giornalieri: non superiori oggi a 22.

 

Variante Delta corre dove i vaccini sono in ritardo: i casi in Regno Unito, Russia, Portogallo, Thailandia

 

Variante Delta, Boris Johnson: «Doppio vaccino ci ridarà la libertà di viaggiare

L'efficacia dei vaccini contro il Covid - e anche contro l'emergente quanto aggressiva variante Delta importata di recente dall'India - fa ben sperare. Lo ha detto oggi il premier britannico Boris Johnson a margine di una visita nello stabilimento Nissan di Sunderland, dove il colosso giapponese dell'auto ha appena annunciato un importante progetto di espansione e creazione di posti di lavoro in Inghilterra legato alla produzione di veicoli elettrici di ultima generazione. Johnson ha quindi ribadito di essere fiducioso, in base ai dati e alle indicazioni «degli scienziati», di poter confermare fra qualche settimana il via libera alla quarta tappa di uscita dal lockdown, rinviata dal 21 giugno al 19 luglio a causa proprio a causa della variante Delta. E ha aggiunto di avere la crescente convinzione che «il doppio vaccino» possa restituire presto a chi lo ha ricevuto «la libertà di viaggiare» all'estero. Una libertà che non potrà essere peraltro del tutta «priva di fastidi» quest'estate, ha ammonito, mantenendo un sottofondo di cautela e aggiungendo che bisogna prepararsi comunque a convivere con una parte delle cautele introdotte durante la pandemia anche nei prossimi mesi.

 

Variante Delta, ecco i nuovi sintomi da controllare per intercettarla: «Serve una lista aggiornata»

 

Variante Delta in Germania: sarà dominante nei prossimi giorni

La variante Delta del coronavirus diventerà dominante in Germania nei prossimi giorni. Lo ha detto il ministro della Salute tedesco Jens Spahn nel corso di una conferenza stampa, affermando «mi aspetto che nel corso di luglio vedremo la variante Delta rappresentare oltre il 70-80% delle infezioni nel nostro Paese». Quindi «valuteremo la situazione nei prossimi giorni», ha aggiunto. Ieri il Robert Koch Institute (Rki) ha riferito che la variante Delta, identificata per la prima volta in India, rappresentava già il 37 per cento delle infezioni in Germania nella settimana fino al 20 giugno.

 

Variante Delta, per contagiarsi bastano «da 5 a 10 secondi»: la prova nelle immagini riprese in un supermercato

 

Ema: con due dosi protetti contro la variante Delta

«I nostri dati mostrano che due dosi dei quattro vaccini approvati proteggono contro la variante Delta, questi dati sono rassicuranti. È importante continuare la vaccinazione con particolare attenzione alle persone più vulnerabili e gli anziani». Lo ha detto Marco Cavaleri dell'Agenzia europea del farmaco (Ema).

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 2 Luglio, 14:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA