Salvini e Di Maio, gara di fidanzate. Alfonso Signorini: «Solo su Conte c’è mistero»

PER APPROFONDIRE: francesca verdini, matteo salvini
Salvini e Di Maio, gara di fidanzate. Alfonso Signorini: «Solo su Conte c’è mistero»

di Simone Canettieri

Alfonso Signorini, direttore del settimanale Chi e dunque re del gossip patinato, si gode l’ultimo scoop: sei pagine di baci e carezze dedicate a Luigi Di Maio e Virginia Saba, la nuova fidanzata del leader M5S. Il titolo è una bomba: «Penso a un figlio con Luigi». Ma non finisce qui. Sul numero in uscita oggi, Signorini annuncia anche un’altra chicca: reportage di Francesca Verdini, con la figlia di Denis che esce di mattina da casa Salvini con gli abiti di lui. La sera prima era stata fotografata con il vestito scuro, al cinema, mano nella mano con il ministro dell’Interno.

Direttore, la competizione tra Salvini e Di Maio passa anche dalle nuove fidanzate?
«Sta cambiando un mondo. Certo, il tempismo è fantastico. Si fidanza Di Maio e poi tocca a Salvini. Che belli! La competizione passa anche da qui».

Salvini e Francesca Verdini, notte d'amore. E lei esce da casa di Matteo con i suoi vestiti addosso

Da governo del cambiamento e governo del cambia-letto?
«Ma questa è stupenda! Certo è così. Questi casi vanno studiati: c’è una svolta rispetto al berlusconismo».



Ovvero?
«È cambiato lo stereotipo della donna: dalla soubrette popputa alla ragazza della porta accanto. E secondo me non è frutto del caso, i due leader in contemporanea in amore, o se lo fosse una coincidenza meravigliosa. Di sicuro non mi capitava appunto dai tempi di Berlusconi di dedicare 14 pagine agli amori di governo. Ma prima, lo ripeto, era un’altra storia: un’altra comunicazione».

E il premier Giuseppe Conte?
«Ah, lo vedo perdente sotto questo punto di vista. Proprio sabato mi sono arrivate delle foto del presidente».

E com’erano?
«Aveva dei peluche in mano per il figlio».

Foto da cestinare.
«Ma certo, anche perché con questa presunta compagna, Conte non si vede mai. Rimane un mistero».

Le foto di Di Maio erano concordate?
«Il servizio è spontaneo. Prima in camporella, come dice Dagospia, a Villa Borghese e poi la notte a Fontana di Trevi mentre si baciano. Sorprendente nella sua normalità».

Non è che da Palazzo Chigi qualcuno ti ha segnalato la coppia a Villa Borghese? «No. Sono le fonti dei miei fotografi, geloso come sono delle esclusive non li avrei mai esposti così in pubblico. Poi abbiamo chiesto l’intervista a lei».

Ti piacciono Luigi e Virginia? «Sembrano due liceali che stanno bigiando la versione di latino per limonare a Villa Borghese. Dal mio punto di vista, si sono presi una tranvata, come si dice a Roma. Certamente questa comunicazione aiuta il M5S e Di Maio, lo fa apparire super pop».

E Matteo e Francesca? «La foto di lei che esce da casa di Salvini indossando i vestiti di lui, che le stanno grandi, sembra una scena di Pretty Woman».

Il prossimo colpo?
«Una cena a quattro con i vicepremier e le fidanzate. Un Nazareno 2.0. Sarebbe imperdibile, no?»
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 3 Aprile 2019, 00:06






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Salvini e Di Maio, gara di fidanzate. Alfonso Signorini: «Solo su Conte c’è mistero»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-04-03 21:40:46
Però ammettiamolo: Ania Pierini aveva più stile.
2019-04-03 14:49:55
"La foto di lei che esce da casa di Salvini indossando i vestiti di lui, che le stanno grandi, sembra una scena di Pretty Woman". Detto da Signorini non c'è da aggiungere altro...