Barista di 45 anni finisce il turno e sale in auto: stroncata da un infarto

Sabato 18 Gennaio 2020 di Luca Pozza
Barista stroncata da infarto
VICENZA - E' stata trovata riversa all'interno della sua auto e immediatamente è stato chiesto l'intervento di un'ambulanza del 118. Ma i sanitari operatori del Suem, arrivati sul posto, non hanno potuto far altro che certificarne il decesso. A stroncare la barista Patrizia Donnarumma, vicentina di 45 anni, residente nell'hinterland del capoluogo berico, è stato quasi sicuramente un malore.

Il dramma è accaduto questa notte (tra venerdì e sabato) poco dopo l'1. Secondo quanto poi ricostruito dalla pattuglia della Squadra Volanti della Questura, a sua volta arrivata sul posto, la donna, dipendente del bar-tabaccheria "L'Isola del Tesoro" di via Quintino Sella a Vicenza, vicino al Mercato Nuovo, aveva accusato un dolore al braccio durante il lavoro, ma ha comunque preferito portare a termine il suo turno. Una volta uscita dal locale si è sentita ancora peggio ma ha comunque raggiunto la sua autovettura, una Citroen C2, che aveva parcheggiato nelle vicinanze, in via Zampieri: dalla macchina è riuscita a contattare telefonicamente con il cellulare una zia spiegando la situazione ma alla fine ogni tentativo di soccorrerla è stato vano.

Tra i primi a soccorrerla anche i titolari del bar, sconvolti per quanto avvenuto e incansapevoli della tragedia che si era consumata.

  Ultimo aggiornamento: 17:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA