Omicidio di Chiara, in centinaia oggi per l'ultimo saluto

Lunedì 13 Settembre 2021
Chiara Ugolini, 27 anni

VERONA - Centinaia di persone hanno partecipato, oggi pomeriggio, 13 settembre, a Fumane, ai funerali di Chiara Ugolini, la 27enne uccisa domenica 5 settembre da un vicino di casa nella sua abitazione a Calmasino. La chiesa parrocchiale del paese della Valpolicella, non solo per le limitazioni anti-Covid, non poteva contenere un numero così alto di persone, così sul sagrato è stato allestito un maxischermo da dove molti hanno potuto seguire dall'esterno le esequie, celebrate dal vescovo di Verona, Giuseppe Zenti. Durante l'omelia ha usato parole di ferma condanna per l'assassinio.

Nutrita la presenza di sindaci e amministratori provenienti da tutta la provincia, che, indossando la fascia tricolore, hanno impugnato una rosa rossa in omaggio alla giovane vittima. In prima fila i sindaci di Fumane, Daniele Zivelonghi, e di Bardolino, Lauro Sabaini, il comune dove Chiara si era trasferita un anno fa per stare vicino al fidanzato Daniel.

Nei due paesi oggi, in coincidenza con i funerali, è stato proclamato il lutto cittadino. Ad accogliere il feretro (coperto da rose bianche e rosse) anche tutti gli assessori ai servizi sociali dei 37 Comuni del Distretto Ovest Veronese che fanno capo all'Ulss 9 Scaligera. Striscioni e foto hanno ricordato Chiara Ugolini, che ha ricevuto l'ultimo abbraccio anche di tante amiche del mondo della pallavolo, a cominciare dal Volley Palazzolo, la squadra dove giocava e allenava.

 

Ultimo aggiornamento: 19:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA