Sberle e urla ai bimbi: maestra delle elementari allontanata da scuola

Venerdì 10 Febbraio 2017 di Paola Treppo
13
FARRA D'ISONZO (Gorizia) - Maestra delle elementari vessava i bambini: per 6 mesi non insegnerà. La vicenda riguarda una maestra della scuola primaria “Riccardo Pitteri” di Farra d’Isonzo. Alcune madri avevano segnalato ai carabinieri una condotta vessatoria nei confronti dei propri bambini da parte della maestra. L’attività investigativa svolta dai militari dell'Arma ha portato alla luce un atteggiamento aggressivo dell’educatrice che avrebbe instaurato in classe un clima mortificante e insostenibile: ripetute minacce, epiteti offensivi, ceffoni sulla nuca, urla, umiliazioni. La maestra adottava questo comportamento di fronte a comprensibili errori commessi dai bambini nello svolgimento dell’attività didattica.

La difficile situazione creatasi all’interno della classe aveva spinto i piccoli alunni a mantenere, durante le ore di lezione, un “timoroso silenzio” per paura delle ritorsioni dell’insegnante. Questo pesante clima ha causato, tra i bimbi più sensibili, un crescente stato d’ansia, tanto che diversi non volevano più partecipare alle lezioni.

Ieri, giovedì 9 febbraio, a seguito delle indagini, i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Gradisca d’Isonzo l'hanno denunciata in stato di liberà e l'hanno sottoposta alla misura cautelare interdittiva della “sospensione dall’esercizio del pubblico servizio d’insegnante” per la durata di 6 mesi, su disposizione del Gip del Tribunale di Gorizia, su richiesta della Procura isontina.  Ultimo aggiornamento: 19:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci