Lunedì 21 Ottobre 2019, 09:44

Rimaste senza lavoro a 50 anni: ora le badanti parlano italiano

PER APPROFONDIRE: badante, italiana, lavoro, treviso
Rimaste senza lavoro a 50 anni: ora le badanti parlano italiano

di Mauro Favaro

TREVISO - Provano a reinventarsi sulla soglia dei cinquant'anni dopo essere rimaste senza lavoro. Il 40% delle persone che si iscrivono ai corsi per diventare badanti sono donne italiane. Fino a qualche anno fa erano rarissime. Adesso rappresentano quasi la metà del totale. Il conto è stato fatto dall'Assindatcolf di Treviso, l'associazione sindacale dei datori di lavoro domestico, che ha già organizzato sette formazioni professionalizzanti contando in tutto oltre 120 iscritti. «La stragrande maggioranza degli iscritti sono donne. E le italiane oggi arrivano anche al 40 per cento conferma Antonella Aceti, referente per la Marca generalmente hanno un'età media compresa tra i 40 e i 50 anni. Si tratta di persone che magari lavoravano in fabbrica e hanno perso il lavoro. Oppure di casalinghe che decidono di rientrare nel mondo del lavoro dopo che i loro figli sono cresciuti. In questi casi il lavoro domestico è
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rimaste senza lavoro a 50 anni: ora le badanti parlano italiano
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-10-21 14:21:50
Guarda caso ci sono pure italiane,come se fosse una novità. Vorrei segnalare, a tutte le badanti e che siano straniere o italiane, che le varie cooperative speculano sul loro lavoro, proponendo il più sporco dei contratti di lavoro italiano. Pertanto prima di firmare, chiedete quale compenso prenderete all'ora netto,escluso ferie, tfr, inps,irpef. Dopo aver verificato tutto questo allora forse sarete in grado di capire quanto guadagnerete in un mese. Occhi aperti, e nel caso non siete convinte che le cose siano a posto, andate alla GUARDIA DI FINANZA.
2019-10-21 13:09:10
A quanto pare sembra che la ricreazione sia finita, le entusiasmanti e fantasmagoriche promesse che saremmo diventati tutti ricchi, magari stando a casa, hanno lasciato il passo alla cruda realtà, e se qualcuno si illudeva sarà bene che cominci a farsene una ragione. Il lavoro è la vera ricchezza, di qualsiasi tipo, importante è sia regolare e retribuito adeguatamente, poi la politica invece di elargire sussidi di cittadinanza a nulla facenti dovrebbe indirizare quelle risorse a sostegno di questi anziani che a loro volta le destinerebbero alle badanti.
2019-10-21 15:38:06
Condivido il suo commento. Peccato la puntata velenosa che denota il suo tifo politico.
2019-10-21 18:13:20
Ho sempre detto di essere di centrosinistra, ma ciò non toglie che giudico il sussidio di cittadinanza e quota 100 un provvedimento populista mentre togliere imu sulle seconde case rilancerebbe il mercato degli affitti, nel contempo non chiuderei mai i porti ai naufraghi.
2019-10-21 12:04:30
Risultato di uno Stato fuori dal mondo Reale. Si accorgono adesso che la Popolazione Italiana invecchia?? E le strutture Pubbliche dove Sono? perche' delegare come al solito il tutto al costosissimo sistema privato??