Vaccini a scuola, la svolta è vicina: gli insegnanti verso le prenotazioni nelle farmacie del Fvg

Domenica 21 Febbraio 2021 di Marco Agrusti
Una classe scolastica

PORDENONE E UDINE - Vaccini agli insegnanti, la svolta potrebbe essere vicina. Dopo lo stop più rumoroso dall’inizio della campagna di immunizzazione in Friuli Venezia Giulia, sembra essere alle porte una soluzione che consentirebbe di riavviare l’iter delle prenotazioni tra il personale docente e non del mondo della scuola. Si tratta di circa 20mila persone su tutto il territorio regionale. Il piano è pronto nelle stanze della Regione, ma ora serve l’ok definitivo da parte del governo. Le vaccinazioni legate al mondo della scuola potrebbero seguire lo stesso binario di quelle riferite agli anziani ultraottantenni. È quanto filtra dagli assessorati alla Salute e all’Istruzione del Friuli Venezia Giulia. Insegnanti e dipendenti della scuola, quindi, dovrebbero recarsi in farmacia per prenotare il proprio posto per la vaccinazione, oppure informarsi tramite il Cup delle Aziende sanitarie. «Una soluzione che ci sembra logica», spiega l’assessore Alessia Rosolen. A quel punto, però, sorgerebbe un altro problema. Dove vaccinare gli insegnanti? Il piano precedente, bocciato negli scorsi giorni, prevedeva una campagna scuola per scuola. Invece si dovrà agire come si è fatto per le vaccinazioni riferite alle Università: si sceglieranno un giorno e una sede unica e si procederà, ripetendo l’operazione per completare la platea di potenziali immunizzati. Di certo si perderà tempo: la protezione del personale della scuola, con il piano precedente, doveva iniziare già a fine febbraio, mentre ora lo slittamento (almeno) a marzo è certo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA