Tumori al cervello, da Padova l'algoritmo che ne prevede la gravità

PER APPROFONDIRE: algoritmo, cervello, padova, tumore
Tumori al cervello, da Padova l'algoritmo che ne prevede la gravità
PADOVA - L'intelligenza artificiale applicata alle risonanze magnetiche permette di diagnosticare il tumore cerebrale e la sua gravità prima dell'esame istopatologico. È il risultato di uno studio pubblicato sul Journal of Magnetic Resonance Imaging, svolto in collaborazione tra il Dipartimento di Medicina Animale, Produzioni e Salute dell'Università di Padova, il Reparto di Neuroradiologia e il Reparto di Neurochirurgia dell'Azienda Ospedaliera padovana.

Il team di ricercatori e specialisti padovano ha testato una tecnica basata su rete neurale, su pazienti con diagnosi radiologica di meningioma e conferma istopatologica dopo l'asportazione chirurgica. Il risultato è stato il riconoscimento del grado di malignità della neoplasia in 109 casi su 117, a partire direttamente dalle immagini diagnostiche.

Vincitore già di un progetto STARS unipd 2018, lo studio è il punto di arrivo di una ricerca triennale eseguita su diversi tipi di tumori cerebrali di cani. Dopo aver sviluppato algoritmi di rete neurale negli animali, sia per la determinazione di malignità che per il riconoscimento dei gliomi, ne è stato elaborato uno del tutto simile per l'analisi del meningioma umano. «A tutt'oggi, la certezza assoluta di determinare il grado di malignità della neoplasia, da cui dipende l'applicazione del più idoneo protocollo terapeutico - sottolinea Francesco Causin, Direttore di Neuroradiologia dell'Azienda Ospedaliera di Padova - è demandata alla valutazione istopatologica post-asportazione chirurgica. L'accuratezza di questo modello preliminare è un'evidente dimostrazione che, in un futuro non così lontano, nuove metodologie basate sull'intelligenza artificiale potranno non solo supportare il radiologo nel proprio processo decisionale verso la diagnosi finale, ma anche guidare scelte terapeutiche mediche, chirurgiche e mininvasive».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 22 Marzo 2019, 15:14






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tumori al cervello, da Padova l'algoritmo che ne prevede la gravità
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-03-23 05:47:57
Ben venga l'inteligenza artificiale, la cretineria artificiale e' gia' arrivata e dilaga...basti vedere i guidatori che parlano con il telefonino in mano o messaggiano o guardano notizie...o gli stralunati che vano a caccia di wi fi gratis. Da un punti di vista teorico l'intelligenza artificiale non si raggiungera'mai , conseguenza di studi in campo logica matematica di Kurt Godel.L'intuizione e l'interpretazione umana di specialsiti rimane necessaria ..anche in campo medico....l'informatica aiuta, ma alla fine occorre sempre "el soramanego".
2019-03-22 16:04:39
quanto costa farsi esaminare con questo metodo?
2019-03-22 17:28:09
e chi lo sa, comunque in italy ci sono buone esenzioni, non sufficienti magari ma manco siamo come in america dove se non sei assicurato finisci a dormire sui cartoni.