Paura in palestra: gelosa, brasiliana 29enne minaccia il fidanzato con un coltello

Venerdì 10 Luglio 2020 di Cesare Arcolini
VIOLENZA Una brasiliana 29enne ha minacciato il fidanzato con un coltello in palestra

CAMPODARSEGO - Accecata dalla gelosia ha spinto il suo uomo in una stanza della palestra poi con un coltello ha tentato di sfondare la porta. Un po' come nella famosa scena del film Shining. Soltanto con l'arrivo dei carabinieri donna furiosa e pronta alla vendetta è scesa a più miti consigli. Un'amore probabilmente ai titoli di coda. Un tentativo di riconciliazione, il classico ultimo appuntamento per tentare di riparare e ricucire, ma i troppi paletti che nel tempo si sono venuti a creare, non hanno reso possibile la tanto attesa fumata bianca. Sta di fatto che la donna non ha retto all'ennesima litigata ed è passata alle vie di fatto. 
L'INCONTRO
Momenti di paura l'altra notte all'interno della palestra The Body Evolution di via Meucci a Campodarsego. La scena non ha avuto testimoni e nessuno si è accorto di quanto stava accadendo o ha sentito rumori strani. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Radiomobile di Cittadella, i due fidanzati avrebbero trascorso tutta la giornata a discutere. Alla base del diverbio ci sarebbero problemi di coppia e gelosie mai superate. Poi, arrivata sera, la coppia ha deciso di trascorrere qualche ora insieme all'interno della palestra visto che lui è in possesso delle chiavi. Ma l'intimità ha lasciato presto il posto alla violenza. 
IL FATTO
La compagna, identificata in M.D.F.M.R. brasiliana di 29 anni, residente a Jesolo, nel corso della serata avrebbe esagerato con i drink. Sta di fatto che la sua ira nei confronti del compagno, un uomo di 32 anni di Massanzago, ben presto si è trasformata in violenza. Dalla ricostruzione dei carabinieri, la brasiliana avrebbe cominciato a malmenare il malcapitato, che vista la situazione ha cercato di non reagire per evitare conseguenze più gravi, tentando infine di mettersi al sicuro dentro una stanza della palestra chiusa a chiave. 
Non avrebbe alzato le mani nei confronti della donna, ma avrebbe solo cercato di difendersi. A questo punto la brasiliana ha perso il santo lume della ragione e brandendo un coltellaccio, ha cominciato a colpire con violenza la porta danneggiandola. 
UN INCUBO
Vedendo i fendenti sfondare la porta, la vittima ha capito che la situazione stava precipitando irrimediabilmente e anche la sua vita poteva essere in pericolo. Ha così deciso di chiamare il 112 prima che fosse troppo tardi. Sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno subito bloccato la ventinovenne carioca e l'hanno disarmata. L'uomo è stato a lungo sentito dai militari dell'Arma. Seppur sotto choc per quanto era capitato, non ha necessitato delle cure del pronto soccorso. 
La compagna brasiliana è stata portata in caserma. In evidente stato d'ebbrezza, non ha dato particolari spiegazioni sull'accaduto, riferendo solo di litigi legati alle difficoltà di coppia. Le sue parziali giustificazioni non le sono bastate ad evitare la denuncia per minaccia aggravata. Il coltello utilizzato durante l'aggressione è stato sequestrato. 
Ieri la vittima del pestaggio e dell'aggressione da parte della sua compagna, più volte contattato, ha gettato acqua sul fuoco riferendo di un litigio banale e assicurando che la situazione era già rientrata nei binari della normalità. Quanto è accaduto, tuttavia, è grave e i carabinieri terranno monitorata costantemente la situazione per evitare che le liti della coppia possano degenerare ancora in futuro in aggressioni violente e pericolose.
La palestra The Body Evolution all'interno della quale si sono consumati i fatti, ieri ha aperto regolarmente al pubblico. Si tratta di uno dei centri sportivi del Camposampierese più apprezzato dagli amanti del fitness. Quella dell'altra notte sarebbe la prima litigata di una certa gravità che ha visto coinvolti il trentaduenne e la ragazza brasiliana. Resta ora da capire se ci siano o meno i margini per mettere una pietra sul passato e iniziare un percorso d'amore all'insegna del rispetto, oppure la relazione sia arrivata ai classici titoli di coda e che sia arrivato il momento per prendere ognuno la propria strada. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA