Terrorismo islamico, 12 anni al mullah Krekar: estradato in Italia e rinchiuso a Rebibbia

Giovedì 26 Marzo 2020 di Giampiero Valenza
Terrorismo islamico, 12 anni al Mullah Krekar: estradato e rinchiuso a Rebibbia

Si trova a Roma ed è stato arrestato in Norvegia il mullah Krekar, l’ex leader dell’organizzazione terroristica sunnita Ansar Al Islam. La Corte d’Assise di Bolzano lo ha condannato a 12 anni di reclusione perché aveva costituto la Rawti Shax, un'organizzazione terrioristica curdo-sunnita che aveva creato una serie di cellule in Italia, Norvegia, Germania, Inghilterra, Svizzera, Grecia, Finlandia e Iraq.

Afghanistan, attacco al tempio Sikh di Kabul: 150 ostaggi, rivendicazione dell'Isis

L'arresto è stato possibile nell'ambito dell'indagine Jweb condotta dal Ros dei carabinieri, svolta in collaborazione con le autorità giudiziarie e le polizie di Regno Unito, Norvegia e Germania, sotto il coordinamento giudiziario della Procura di Trento, del desk italiano di Eurojust e il raccordo investigativo di Europol. In manette, oltre al mullah, sono finite altre sei persone, curdo-irachene: tre sono residenti in Norvegia e altri tre in Gran Bretagna, uno dei quali è stato arrestato perché membro effettivo dell'Isis, lo Stato islamico.

Gli 007 italiani: «In aumento i rigurgiti neonazisti, resta forte la minaccia del terrorismo islamico»

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, il gruppo Ansar Al Islam, aveva come obiettivo di inviare foreign fighters nelle zone del conflitto tra Iraq e Siria, partecipava al jihad su scala globale, voleva instaurare nel Kurdistan iracheno un califfato regolato sulla legge coranica, e voleva realizzare atti di intimidazione nei confronti di diversi governi occidentali, proprio attraverso la costituzione di alcune cellule dormienti in tutta Europa.
 

 

Il Mullah Krekar (il cui nome è Faraj Ahmad Najmuddin), da giugno 1991 viveva in Norvegia come rifugiato. Dopo l'inchiesta italiana le autorità norvegesi hanno dato l’ok all’estradizione ed è arrivato questa mattina a Fiumicino. Il leader di Rawti Shax ora si trova nel carcere di Rebibbia dov’è in custodia in attesa del proseguimento dell’iter giudiziario nei suoi confronti alla Corte d’Assise di Bolzano.

Ultimo aggiornamento: 14:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA