Covid, a New York niente più mascherine per i vaccinati e stop alle restrizioni su attività commerciali e palestre

Mercoledì 19 Maggio 2021
New York riapre

New York riapre. E lo fa togliendo l'obbligo di indossare le mascherine ai già vaccinati contro il Covid sia per le attività all'esterno che per quelle all'interno. A partire da oggi cadono anche le restrizioni imposte per contenere il virus sui ristoranti che potranno aprire al 100% della loro capacità comprese le sale interne a patto che sia rispettato il distanziamento sociale o che vengano erette barriere di plexiglas fra i tavoli; sulle palestre che potranno operare al 100% sempre nel rispetto del distanziamento sociale, e su chi farà esercizio all'interno, libero di allenarsi senza indossare la mascherina. Possono ripartire anche le feste in casa con ammesse 50 persone e non più 10 come finora previsto. 

Biden: «Niente mascherine se si è completamente vaccinati»

La Grande Mela, ha annunciato il governatore Andrew Cuomo, «sarà completamente aperta». La regola del distanziamento inoltre, non si applicherà a chi fornisce la prova del vaccino fatto o un test negativo. Questo perché «tutti gli indicatori vanno nella giusta direzione», dal calo dei tassi di positività e dei ricoveri Covid-19, che sono ai minimi da novembre, ai livelli di vaccinazione che sono invece in aumento come sottolineato dal sindaco di New York Bill de Blasio.

 

Una vera svolta per la città che è stata epicentro della pandemia e che per questa ragione avrà bisogno di tempo per riconquistare la normalità. Gli osservatori infatti fanno notare come sarà difficile vincere le resistenze degli scettici sull'abbandonare l'uso della mascherina e sull'accettare di nuovo gli assembramenti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA