La conquista della Luna non ha cancellato i problemi dell'umanità, ma rimane una straordinaria impresa

PER APPROFONDIRE: conquista, lettera, luna, papetti, terra, usa
Caro direttore,
dopo la conquista della luna Ignazio Silone affermò: «Milioni di esseri umani, seguendo affascinati lo sbarco sulla luna davanti al televisore, forse per un attimo si sono sentiti coinvolti nella grandezza dell'impresa. Ma, una volta spento il televisore, la loro mente è tornata ai problemi di ogni giorno e agli interessi personali, familiari e professionali. Un uomo mette piede sulla luna: è un fatto incredibile, affascinante fin che si vuole, ma che non aiuterà l'uomo, né lo migliorerà». Io sto con Ignazio Silone.
Fabio Biellese
Oderzo



Caro lettore,
Ignazio Silone ci ha lasciato opere straordinarie come Fontamara o le Avventure di un povero cristiano. È stato uno dei grandi della nostra letteratura, purtroppo non sempre valorizzato come avrebbe meritato. Ma il pessimismo e lo scetticismo condizionarono una parte della sua vita e influenzarono profondamente i suoi scritti e il suo pensiero. Lo dimostra questa frase che lei cita. La conquista della Luna non ha certamente cancellato i problemi dell'umanità. Ma ha dato un contributo enorme all'evoluzione tecnologica e alla conoscenza dello spazio. Soprattutto ci ha consentito di conoscere quali fossero i nostri limiti. La sete di conoscenza è stata la leva che ha fatto progredire l'uomo. La conquista della Luna rappresenta una tappa fondamentale, anche sul piano simbolico, di questo percorso. Sottovalutarla, considerarla semplicemente un'inutile e dispendiosa prova di forza, significa non cogliere il suo significato profondo. Che va oltre anche i progressi scientifici che hanno consentito quella straordinaria impresa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 20 Luglio 2019, 05:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La conquista della Luna non ha cancellato i problemi dell'umanità, ma rimane una straordinaria impresa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-08-06 12:37:58
la missione sulla luna era motivata da 2 spinte: 1) primeggiare sui russi 2) cercare preziose risorse (eventuali) per avvantaggiarsene per primi. Niente di poetico, niente di romantico. Il primo punti l' hano raggiunto, sul secondo non hann otorvato tracce di materiale importanti e infatti dopo pochi anni le missioni sono terminate.
2019-07-21 07:54:47
I soliti geni da tavolino! Presumere che qualsivoglia impresa scientifica possa incidere sul benessere di tutta l’umanità è semplicemente assurdo. C’è chi ci ha guadagnato e molto per altri si è trattato di fruire delle invenzioni scientifiche derivanti tutto qui. Solo una decisione potrebbe incidere sul bene dell’umanità ovvero il controllo a livello globale della natività. Possiamo tentare di ripulire al meglio il nostro mondo con tutte le tecnologie più avanzate e tentare di non inquinare. Questo purtroppo escluderà molte persone che non se lo possono permettere, la sola idea che anche un solo milione di italiani che hanno una auto vecchia la possano cambiare mi pare demenziale. Ma purtroppo qualsiasi intervento per quanto severo non potrà mai compensare il danno creato dall’aumento indiscriminato della popolazione terrestre. Piaccia o meno abbiamo un solo pianeta e se dopo 50 anni non ci siamo mossi dalla terra la vedo dura cercare un nuovo pianeta e riuscire a portarci qualche miliardo di persone.
2019-07-21 06:22:54
Adesso , grazie alle ricadute tecnologiche, anche i piu' poveri del mondo hanno Tablet, Smartphone,Gps,pero' hanno abbandonato pala , piccone, carriola, annaffiatoio e non usano anticoncezionali..vecchie religioni primitive che mascherano il pensiero magico dominano ancora la loro vita sociale.Anzi le dicerie e le dittature si servono in modo massiccio delle nuove scoperte, armi comprese.Riso e cibarie ed acqua e fogne invece mancano e causano strage.Abbondano rifiuti , dai piu'lerci a quelli tecnologici elettronici, chimici e nel cosmo pure spaziali.
2019-07-20 19:21:53
... per chi ci crede.. la luna ci sorride " beffarda ".. e non ha mai smesso di farlo..
2019-07-20 18:34:07
Da che mondo è mondo sono sempre state le sfide a far sì che la scienza progredisse e che queste nuove scoperte poi si riflettessero sul quotidiano. Stranamente e direi pure purtroppo, uno dei fatti di maggior stimolo che hanno portato a grandi salti di qualità, sono state le guerre.... Che le guerre siano un fattore negativo è ovvio, ma è anche vero che da quel fattore è nata poi una migliore qualità della vita in termini materiali.... Basta pensare all'ultimo conflitto mondiale, o alla guerra fredda che se non ci fosse stata, non saremo certamente andati sulla luna, con tutte le ricadute pratiche sulla vita ordinaria... Detto questo trovo sbagliato la considerazione del sign. Biellese da un punto di vista etico....non è vero che il progresso scientifico, che certamente dà una vita più comoda e agiata, voglia essere automaticamente un miglioramento della vita da un punto di vista etico e morale, anzi sembrerebbe il contrario