«Lavoro nella sanità pubblica, turni durissimi e all'uscita l'incubo dei treni cancellati»

Giovedì 26 Marzo 2020
Sono un lavoratore della sanità pubblica e mi devo spostare, in questi giorni la cancellazione dei treni è selvaggia, treni che il sito ferrovie dello stato dava per circolanti arrivati in stazione erano cancellati. Sopratutto per chi DEVE andare al lavoro è vergognoso, vorrei starmene anch'io a casa ma non posso e come me ci sono altre persone nella mia situazione. Già noi che lavoriamo a turni siamo STRAPENALIZZATI dalle ferrovie normalmente, poi ritrovarsi che dopo 8 e più ore di reparto a dover fare 15 km a piedi perche la sera i treni sono tutti cancellati direi che fa girare le scatole e non poco... Se questa situazione continua sono costretto a starmene a casa con tutte le conseguenze del caso per chi avrà bisogno di aiuto...

Nicola Seibezzi
© RIPRODUZIONE RISERVATA