Covid, bollettino oggi 6 ottobre 2021: 3.235 contagi e 39 morti. Positività all'1,1%

Iss: «L'efficacia dei vaccini Mrna resta alta dopo 7 mesi»

Mercoledì 6 Ottobre 2021
Covid, bollettino oggi 6 ottobre 2021: i dati delle Regioni

Covid Italia, il bollettino di oggi, mercoledì 6 ottobre 2021: sono 3.235 i contagi e 39 i morti. Positività all'1,1%. Ieri erano stati 2.466 i positivi ai test Covid, secondo i dati del ministero della Salute. Lunedì, invece, erano stati 1.612. Ieri, poi, erano state 50 le vittime in un giorno, mentre lunedì erano state 37.

Sono 301.773 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 322.282. Il tasso di positività è allo 1,07%, in aumento rispetto allo 0,76% di ieri.

In Lombardia sono stati rilevati 449 casi, in Veneto 416 e in Sicilia 285. Gli attualmente contagiati sono 88.247 (-2.052) dei quali 2.872 ricoverati nei reparti ordinari (-96) e 415 in terapia intensiva (-18). Restano in isolamento domiciliare 84mila pazienti mentre sono 5.245 le persone guarite o dimesse.

 

Iss: «L'efficacia dei vaccini Mrna resta alta dopo 7 mesi»

A sette mesi dalla vaccinazione non siregistra una riduzione dell'efficacia dei vaccini Covid-19 a mRna nella popolazione generale, mentre si osserva una lieve diminuzione nella protezione dall'infezione (sintomatica o asintomatica) in alcuni gruppi specifici. Lo afferma il quarto report Istituto superiore di sanità (Iss)-ministero della Salute sull'analisi congiunta dei dati della sorveglianza integrata Covid-19 e dell'anagrafe nazionale vaccini. Sono stati esaminati i dati di più di 29 milioni di persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino a mRna, seguite fino al 29 agosto 2021. L'efficacia è stata valutata confrontando l'incidenza di infezioni (sintomatiche e asintomatiche), ricoveri e decessi a diversi intervalli di tempo dopo la seconda dose con quella osservata nei 14 giorni dopo la prima dose, considerato come 'periodo di controllo'.

 

Variante Delta, fa calare la protezione del vaccino? I dati dell'Iss su anziani, immunocompromessi e persone con comorbidità

Covid, negli Usa più morti nel 2021 che nel 2020: superate le 705.000 vittime

 

 

I dati

 

Lombardia

Con 54.574 tamponi effettuati è di 449 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività in aumento allo 0,8% (ieri 0,4%). Aumentano anche i ricoveri in terapia intensiva (+4, 63) mentre diminuiscono nei reparti (-7, 351). Sono due i decessi che portano il totale a 34.069 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 143 i positivi segnalati a Milano, di cui 71 in città, 26 a Bergamo, 69 a Brescia, 20 a Como, 29 a Cremona, 7 a Lecco, 7 a Lodi, 6 a Mantova, 58 a Monza, 17 a Pavia, 10 a Sondrio e 37 a Varese.

 

Lazio

Nel Lazio su 9796 tamponi molecolari e 11284 tamponi antigenici per un totale di 21080 tamponi, si registrano 245 nuovi casi positivi (+24), 3 i decessi (-1), 367 i ricoverati (-1), 56 le terapie intensive (-1) e 279 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,1%. I casi a Roma città sono a quota 140.

«Roma merita un sindaco senza incertezze su vaccini e green pass, che sono gli strumenti per difendere la salute e garantire la ripresa di una vita normale. Roma è tra le metropoli europee ad aver conosciuto per prima la tragedia del Covid e oggi ad avere la maggior copertura vaccinale. Risultato reso possibile grazie a uno sforzo eccezionale del Sistema sanitario e da un messaggio che è stato compreso e condiviso dai cittadini romani: Vacciniamoci tutti e torniamo alla normalità. La capitale del Paese ha bisogno di un sindaco che sappia difenderla e che sia chiaro sul tema dei vaccini senza ambiguità ed incertezze». Lo dichiara in una nota l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

 

 

Piemonte

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 197 nuovi  casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 59 dopo test antigenico), pari allo 0.9% di 20.787 tamponi eseguiti, di cui 14.193 antigenici. Dei 197 nuovi casi, gli asintomatici sono 101 (51,3%). I casi sono 70 di screening, 91 contatti di caso, 36 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa quindi 383.969, di cui 31.556 Alessandria, 18.312 Asti, 12.135 Biella, 55.330 Cuneo, 29.833 Novara, 204.469 Torino, 14.304 Vercelli, 13.710 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.584 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.736sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 21 (-3 rispetto a ieri ). I ricoverati non in terapia intensiva sono 166 (-16 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.166. I tamponi diagnostici finora processati sono 7.252.777 (+ 20.787 rispetto a ieri), di cui 2.206.356 risultati negativi. Quattro decessi di persona positiva al test del Covid-19, nessuno di oggi, sono stati comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale diventa quindi 11.773 deceduti risultati positivi al virus, 1.575 Alessandria, 720Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara,5.623Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.I pazienti guariti diventano complessivamente 368.843 (+258 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.659 Alessandria, 17.417 Asti, 11.605 Biella, 53.375Cuneo, 28.739 Novara, 197.138 Torino, 13.668 Vercelli, 13.228 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.496 extraregione e 2.518 in fase di definizione.

 

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 425.367 casi di positività, 281 in più rispetto a ieri, su un totale di 33.490 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,8%. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 39,1 anni. Questi i dati accertati alle ore 12 di oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 18.400 tamponi molecolari, per un totale di 5.892.375. A questi si aggiungono anche 15.090 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 291 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 397.239. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 14.634 (-15). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 14.250 (+12), il 97,4% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano cinque decessi: uno in provincia di Piacenza (un uomo di 74 anni), uno nella provincia di Reggio Emilia (una donna di 90 anni); due nella provincia di Modena (una donna di 85 anni e un uomo di 41); uno in provincia di Bologna (un uomo di 48 anni). In totale, dall'inizio dell'epidemia, i decessi in regione sono stati 13.494. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 46 (-4 rispetto a ieri), 338 quelli negli altri reparti Covid (-23).

 

Abruzzo

Sono 61 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 3.845 tamponi molecolari: è risultato positivo l'1,59% dei campioni. Non si registrano decessi; il bilancio delle vittime è fermo a 2.546. Tanti i guariti delle ultime ore: sono 124 e fanno salire il totale a 77.359. I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 93 anni. Gli attualmente positivi sono 1.571 (-63): 50 pazienti (+1) sono ricoverati in ospedale in area medica e 6 (invariato) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 1.515 (-74) sono in isolamento domiciliare. Degli 81.476 casi complessivamente accertati in Abruzzo, 20.719 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+17), 20.729 in provincia di Chieti (+8), 19.658 in provincia di Pescara (+8), 19.585 in provincia di Teramo (+27) e 671 fuori regione (invariato), mentre per 114 (+1) sono in corso verifiche sulla provenienza.

 

Campania

Nelle ultime 24 ore in Campania, a fronte di 16674 test effettuati, 272 persone sono risultate positive al Covid 19. L'indice di contagio risale all'1,63%. I deceduti sono tre (un decesso è avvenuto nei giorni scorsi ma è stato registrato ieri). I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656, di cui 15 quelli che sono occupati. I posti letto di degenza disponibili sono 3.160; quelli occupati sono invece 200.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA