Il Pd riparte da Bologna, da domani a domenica "Tutta un'altra storia"

PER APPROFONDIRE: bologna, governo, pd, zingaretti
Nicola Zingaretti
Il Partito cemocratico riparte da Bologna. Da domani a domenica il partito si ritrova nel capoluogo emiliano per “Tutta un’altra storia”, una tre giorni per confrontarsi con i cittadini, con la società civile, con il mondo produttivo, sindacale, culturale del Paese.
La kermesse inizierà nel tardo pomeriggio, alle 17.30, a Palazzo Re Enzo dove si alterneranno, tra gli altri, il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini e il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti. La giornata di sabato sarà aperta, in mattinata, da un intervento di Fabrizio Barca mentre nel pomeriggio è in programma quello del presidente del Parlamento europeo, David Sassoli. Nel corso di una seduta plenaria spazio, tra gli altri: a Carmelo Barbagallo, Anna Maria Furlan e Maurizio Landini, segretari di Uil, Cisl e Cgil, a Ilaria Cucchi, ai sindaci di Parma e Milano, Federico Pizzarotti e Beppe Sala, all'ex presidente del Consiglio e della Commissione Europea (in video), Romano Prodi e ad Andrea Orlando, vicesegretario del Pd. In serata cena per la campagna elettorale per le regionali in Emilia-Romagna, nel corso della quale Giovanni Floris dialogherà con il segretario nazionale Nicola Zingaretti e con il governatore dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. Domenica i lavori si terranno a Fico Eataly World, con gli interventi, tra gli altri, di Paolo Gentiloni, commissario europeo per gli Affari economici e monetari, e quello conclusivo del segretario nazionale del Partito democratico, Nicola Zingaretti, che concluderà la tre-giorni bolognesi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Novembre 2019, 20:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il Pd riparte da Bologna, da domani a domenica "Tutta un'altra storia"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-11-15 12:26:13
PD "siamo pronti per l'ennesima batosta, perseverando ad oltranza...prima o poi vinceremo fra la gente...tanto al governo ci siamo comunque".