Governo, la maggioranza si spacca su Rai e Radio Radicale: in Parlamento salta l'intesa Lega-M5S

PER APPROFONDIRE: governo, lega, m5s
Salta l'intesa tra Lega e M5S su Rai  e Radio Radicale in Parlamento
La maggioranza si spacca simultaneamente in due commissioni: quella di Vigilanza Rai e quella Bilancio. Salta l'accordo tra Lega e M5S sia per quanto riguarda il presidente Rai Marcello Foa che il salvataggio di Radio Radicale

Fumata nera al vertice di governo, tensione su flat tax. Salvini convoca i ministri leghisti
Rai, la maggioranza Lega-M5S spaccata (anche) sui palinsesti

In Vigilanza salta quindi il voto sulla risoluzione contro il doppio incarico di Foa, nominato anche presidente di RaiCom. I due gruppi di maggioranza, in una riunione di 20 minuti avvenuta fuori dell'aula di San Macuto, non hanno trovato l'accordo sull'emendamento presentato dal capogruppo della Lega, Massimiliano Capitanio, e hanno fatto mancare il numero legale. Se ne riparlerà la prossima settimana.

Mentre nelle commissioni Bilancio e Finanze dell Camera è passato un emendamento Pd  (a firma Sensi e Giachetti) per salvare Radio Radicale con un finanziamento di altri 3 milioni per il 2019. Il testo è stato riformulato, spiegano i dem, su proposta della Lega ma il governo con il viceministro dell'Economia, Laura Castelli, ha dato parere contrario. Hanno votato a favore la Lega e tutti gli altri partiti, mentre il Movimento 5 Stelle ha votato contro. La misura punta a favorire la conversione in digitale e la conservazione degli archivi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 13 Giugno 2019, 10:11






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Governo, la maggioranza si spacca su Rai e Radio Radicale: in Parlamento salta l'intesa Lega-M5S
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2019-06-13 20:41:13
Sarà colpa del caldo, ma dispiace che le critiche che faccio a questo governo più di qualche volta non vengano pubblicate, detto questo, la vera rivoluzione, il vero cambiamento si misura proprio sulla Rai, cioè privatizzandola, ma pare che nessuno dei due protagonisti voglia proprio deludere Berlusconi, direte , cosa vuoi proprio adesso che assaporano il potere, nominare i propri supporter tipo Frecciero o Foa? Radio radicale dovrebbe essere chiusa subito dopo avere tolto il finanziamento del canone rai alle tv locali, che nel Veneto sono tutte pro lega nazionbale, ma non per questo, semplicemente per ridurre a tutti noi il canone tv, che resta sempre la tassa più odiata dagli Italiani, assieme al bollo auto. Poi se veramente vogliono abbassare le tasse, invece di inventarsi mini bot ( carta straccia) o controllare le cassette di sicurezza, comincino ad abbassare l' IVA, sul pane, sull'acqua, sulla benzina, sulla pasta e sulle bollette, ma nessuno dei dnostri eroi ne fa un minimo cenno, domando , ma crediamo ancora alle favole?
2019-06-13 15:03:24
Salvini ha toppato alla grande. Soldi del contribuente per foraggiare la Radio della Bonino grande amica del plurimiliardario Soros che mantiene le Ong sui migranti e finanzia +Europa, un partito che gli Italiani hanno considerato alle ultime europee come un fossile del paleolitico visti i non-voti. E poi, se Salvini voleva dissociarsi da certe battaglie dei 5Stelle, proprio questa doveva scegliere? Che errore madornale!!!!
2019-06-13 14:29:45
Se cosi fosse;vergogna planetaria!!! danno soldi a questo carrozzone di rami secchi a perdere non inferiore ai 42 milioni per l'Unità, togliendo magari ad altri settori nevralgici per lo sviluppo del paese che non serve certo elencare Solo nel paese dei balocchi succedono questi vergognosi sprechi di denaro pubblico La Bonino e c. dovrebbero farsi carico, ma come al solito da 50 anni battono cassa al contribuente, cosa che hanno imparato dal loro santone Panella che per il p.i.l Italiano con l'anti nucleare vera barzelletta pseudo liberl proletaria stiamo pagando di fatto in termini economici sul disavvanzo,succubi per la competivita di mercato energetico alla pari importandola da paesi limitrofi pieni di centrali nucleari Questa scelta scellerata allo stato italiano è costata in termini di perdita di competività e sviluppo più ella seconda guerra mondiale La solita becera ipocrisia di fare i buonisti e radical chic con il c.lo altrui come al solito come da sempre il nulla antinazionalista assoluto. La lega si dovrebbe vergognare!!! Pensiero di un cervello libero e nazionalista a passo con i tempi e non certo con i salotti
2019-06-13 14:13:31
passo falso di salvino
2019-06-13 14:02:01
Litigano sulle poltrone della RAI ?? Ma allora quando gridavano "fuori i partiti dalla RAI" ci prendevano per il cu…….. ??