Marito malato, risarcito con un milione. Lui si uccide e lo Stato rivuole i soldi dalla vedova

PER APPROFONDIRE: l'aquila, risarcimento, suicida, vedova
Marito malato, risarcito con un milione. Lui si uccide e lo Stato rivuole i soldi dalla vedova

di Marcello Ianni

Si ammala sul lavoro, subisce un trapianto di cuore e gli riconoscono un danno da 1 milione di euro. Lui poi si uccide e il Ministero rivuole i soldi dalla vedova che non lavora e ha tre figli minori. Non c’è pace per V.S. di 52 anni dell’Aquila, ex agente della polizia penitenziaria nel carcere “Costarelle” di Preturo. Dopo il lungo calvario medico e giudiziario, nonostante in primo grado il Tar dell’Aquila gli avesse riconosciuto un danno da circa 1 milione di euro, la mente dell’ex agente era ormai offuscata dalla depressione che lo ha spinto al suicidio due mesi fa nei pressi del lago di Campotosto. Una morte che ha lasciato attonita un’intera città, sulla quale il ministero di Giustizia, Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria è tornata a farsi sentire, chiedendo attraverso la presentazione dell’Appello al Consiglio di Stato, la restituzione della somma.

L’avvocato Antonello Carbonara, dovrà ancora una volta presentare la “copiosa documentazione medica” relativa al calvario medico subito dal 52enne che nel 2011 aveva contratto la legionella all’interno del posto di lavoro. Una malattia che aveva accentuato una patologia cardiaca dell’ex agente, costretto a subire anche un trapianto di cuore. Secondo il Ministero di Giustizia, non vi sarebbe prova che il batterio sia stato contratto nell’ambiente di lavoro, ma le carte in mano alla parte offesa, dicono il contrario: la presenza del batterio nel novembre 2011 e l’assenza dello stesso nell’abitazione del 52enne. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 21 Ottobre 2019, 08:46






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Marito malato, risarcito con un milione. Lui si uccide e lo Stato rivuole i soldi dalla vedova
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-10-21 15:43:30
la vedova doveva portare i soldi in svizzera e risultare qui nulla tenente cosi lo stato si attaccava al tram
2019-10-21 14:56:20
I soldi ai morti li chiedono di continuo,per inumazione, dopo le riesumazioni...presentando" o cosi' con esborso per celletta ma non perpetua o con fossa comune".
2019-10-21 14:47:32
Si ammala sul lavoro...ma la lingua italiana e' andata a farsi benedire?
2019-10-21 14:01:26
La notizia e' presentata male. In primo grado hanno vinto la causa e con la legge italica il risarcimento e' immediato. Ma se si va in appello e perdi i soldi li devi restituire con gli interessi. Certo, se una vedova nullatenente nel frattempo il milione riesce a spenderselo ... poi resta poco "da restituire"
2019-10-21 11:59:59
Non gli restituisca nulla e faccia ricorso per danni da mobbing e questa volta non so se un milione basti..