Caserta, ragazzi immigrati feriti: «Tre italiani ci hanno sparato gridando “Salvini Salvini”»

PER APPROFONDIRE: caserta, immigrati, salvini, spari
Caserta, ragazzi immigrati feriti: «Tre italiani ci hanno sparato gridando “Salvini Salvini”»
Una vera e propria spedizione punitiva. Colpi di pistola ad aria compressa esplosi contro due giovani originari del Mali al grido «Salvini, Salvini». È quanto denunciano gli attivisti del centro sociale Ex Canapificio di Caserta. L'episodio, secondo quanto riferiscono gli attivisti in una nota, è avvenuto la sera dell'11 giugno scorso a Caserta, tra viale Lincoln e via Salvatore Commaia.

I due giovani, Daby e Sekou, beneficiari del progetto Sprar del Comune di Caserta gestito dal centro sociale Ex Canapificio, dalla Comunità Rut delle Suore Orsoline e dalla Caritas, sono stati avvicinati da un'auto di colore nero a bordo della quale viaggiavano 3 giovani italiani.

Questo, «brandendo una pistola ad aria compressa al grido 'Salvini, Salvini!' - si legge nella nota - sparavano due colpi di pistola a distanza ravvicinata, dei quali uno colpiva al torace Daby, ferendolo (due giorni di prognosi) e un altro, sparato all'indirizzo del Sekou, andava a vuoto. Accompagnati da un'operatrice legale e dall'avvocato difensore Francesco Pugliatti, i due hanno sporto formale denuncia-querela nei confronti di persona/e da identificare per l'aggressione. È stata inoltre richiesto il sequestro di una telecamera nella zona».​

I responsabili del centro sociale Ex Canapificio dello Sprar di Caserta si dicono «profondamente sconcertati e indignati per quello che è accaduto ai due ragazzi che sono tuttora spaventati». Daby e Sekou, riferiscono gli attivisti, sono giunti in Italia dal Mali più di 2 anni fa e Daby ha ottenuto un permesso di soggiorno per motivi umanitari rilasciato dalla Commissione territoriale per la protezione internazionale di Caserta.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Giugno 2018, 14:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Caserta, ragazzi immigrati feriti: «Tre italiani ci hanno sparato gridando “Salvini Salvini”»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2018-06-20 15:59:49
a Napoli per il Capodanno sparano anche alla cieca, ma perché "scappano dalle guerre (finte) africane" per poi finire "stesi da una stesa"? [quando ragazzi in motorino sparano all'impazzata come nei Western]
2018-06-20 15:23:15
con "due giorni" allora gli avranno fatto piu' male i "Raggi X" [non so perché ma quando me li facevano si sente in gola un gusto un po' metallico] Ma gia' che c'erano potevano farli al polso [smascherare se si fossero "spacciati"per minorenni non accompagnati]
2018-06-20 14:42:46
a questo punto se troveranno "l'arma del delitto" bisognera' misurare che non superi il "Joule" (se no squalificati e allontanati da tutte le associazioni "Soft-Air" del regno)
2018-06-20 14:14:43
ma non si sa qualcosa di piu'? "perizia balistica" RIS CSI "banco di prova di Gardone Valtrompia" erano 6mm BB da 0,20? "fluorescenti"[traccianti] o addirittura quelli che spaccandosi fanno la "macchia rossa" (rovinata una "polo di marca" ) provato col Vanic?
2018-06-20 12:04:06
Posso capottarmi dal ridere?