Scuola, Fedeli ai genitori: «Dovete andare a prendere i figli all'uscita, lo dice la legge»

PER APPROFONDIRE: scuola, uscita, valeria fedeli
Fedeli ai genitori: «Dovete andare a prendere i figli all'uscita, lo dice la legge»
«Questa è la legge. Credo che anche i genitori devono esserne consapevoli. Le scelte dei presidi sono collegate a leggi dello Stato italiano». La ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, a Tagadà su La7, ha commentato oggi la sentenza della Cassazione di alcuni mesi fa secondo cui gli studenti minori, anche quelli delle scuole Medie, vanno consegnati ai genitori al termine delle lezioni e non possono allontanarsi da soli. Il ministero non prenderà una posizione univoca su questa questione con qualche circolare perché «non ha questa funzione né questa responsabilità».

«Stiamo parlando di leggi a tutela dell'incolumità e delle responsabilità legate ai minori». «Attenzione - ha avvertito la ministra - a non fare diventare questo caso un elemento di non assunzione di responsabilità» da parte dei genitori nell'attuazione di una legge dello stato. Quanto alla tesi di chi sostiene che in questo modo non si facilita l'autonomia dei propri figli, Valeria Fedeli è convinta che «si può far sperimentare autonomia ai ragazzi non soltanto nel rapporto casa-scuola, scuola-casa». E poi ci sono sempre i nonni: «è un grande piacere per i nonni andare a prendere i nipotini. La considero una cosa fantastica. Potessi farlo!».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 26 Ottobre 2017, 19:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scuola, Fedeli ai genitori: «Dovete andare a prendere i figli all'uscita, lo dice la legge»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 56 commenti presenti
2017-10-27 14:20:13
perche' non va a fare lei la nonna adottando dei nipotini?
2017-10-27 14:16:51
A che serve l' assicurazione obbligatoria che fate pagare agli studenti? Lo Stato italiano e le istituzioni sono responsabili della sicurezza dei cittadini italiani minorenni e maggiorenni, dal momento in cui toccano suolo pubblico per andare al lavoro o a scuola.
2017-10-27 13:40:52
Porca miseria, lo dice la legge: Quante cose direbbe la LEGGE!
2017-10-27 12:33:55
aggiornamento, leggo che in caso dimancato prelievo da parte di genitore o nonno, verranno chiamate le forze dell'ordine. Verra' tolta la patria potesta' ed affidato il pargolo in istituto statale? Chi fara' la fatidica telefonata: un qualche docente , il dirigente su diverse sedi sparpagliate?Le forze dell'Ordine sono cosi' tanto dotate di agenti, mezzi e tempo da occuparsi pure di questi aspetti minimi della vita quotidiana?
2017-10-27 14:05:45
Ci sara'di mezzo la "casa (nuova)famiglia organizzata"