Lunedì 21 Gennaio 2019, 20:56

Pensione a quota cento: fuga da ospedali, scuole e poste

PER APPROFONDIRE: fuga, ospedale, pensione, pordenone, quota 100
Pensione a quota cento: fuga da ospedali e scuole

di Davide Lisetto

PORDENONE - È cominciata la corsa - negli sportelli sindacali e nei patronati - per le “pratiche” di Quota cento. I possibili pensionamenti avranno sicuramente delle conseguenze sia nel pubblico impiego che nel privato. In particolare a temere un possibile “esodo” verso la pensione è il sistema sanitario provinciale, ma anche le scuole e le poste. In pratica una fuga.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pensione a quota cento: fuga da ospedali, scuole e poste
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 7 commenti presenti
2019-01-22 18:08:58
La quota 100 negli enti pubblici non serviva , sicuramente chi sta dietro una scrivania non lavora come un'operaio nel privato questo e' sicuro ! E non venitemi a dire il contrario. Quando e' sera devi rendere conto al tuo datore di lavoro. Negli uffici comunali e statali i dipendenti scarrozzano a vuoto sempre se qualcuno non timbra per loro e non ditemi che non e' vero. Per me possono sicuramente andare in pensione a 70 anni tanto e' come gia' ci fossero!
2019-01-22 07:39:15
E'scoppiato un petardo e qualcuno ha spruzzato peperoncino in una piazza o stadio affollati...l'effetto e' lo stesso.Importante e' illudere fino a maggio, poi ci sara' il retrofront.Chi passera' lascera' il sopsetto di essere stato previlegiato o di avere santi in paradiso.I numerosi codicilli che ci sono e verranno mano a mano come conigli dal cappello,giustificheranno sospetti."Tu si' ed io no?"