Robert De Niro all'udienza di divorzio: «Non so più come pagare i diamanti della mia ex moglie»

Sabato 17 Aprile 2021 di Riccardo De Palo
Robert De Niro e Grace Hightower
4

Robert De Niro è sull’orlo della bancarotta, e costretto ad accettare un ingaggio dopo l’altro per assecondare le pretese della moglie da cui si sta separando, e che continua a «sperperare denaro in abiti di Stella McCartney e in anelli con brillanti del valore di oltre un milione di dollari«. Nel corso di un’udienza a Manhattan, la legale Caroline Krauss ha attaccato duramente la signora Grace Hightower, una signora afroamericana con cui l’attore si sposò nel 1997, si separò  l’anno seguente e risposò clamorosamente nel 2004.

 

De Niro - che ha sei figli avuti con la Higtower e con la prima moglie Diahnne Abbott - è tornato ad essere in debito nei confronti del fisco, e deve pagare una cifra astronomica per rimettersi in pari, ha arringato la legale. «De Niro - ha detto la Krauss in tribunale - ha 77 anni, e non dovrebbe essere costretto a lavorare a questo ritmo forsennato, sei giorni a settimana e dodici ore al giorno, perché costretto a farlo. Potrebbe ammalarsi, e la festa è finita». 

 

Nel corso dell’udienza, De Niro è intervenuto al telefono, mentre la Hightower ha partecipato online. L’oggetto del contendere è la somma che dovrebbe pagare De Niro finché non sarà finalizzato il divorzio, perché quando l’attore si risposò nel 2004 con la stessa donna, aveva firmato un contratto prematrimoniale molto sfavorevole nei suoi confronti.

 

Il legale di Hightower, Kevin McDonough, ha sostenuto che dal 2008, quando è stata avviata la causa di separazione, De Niro ha continuato a ridurre le somme destinate alla sua assistita, che sono diminute da 375mila dollari al mese a “soli” centomila. La Krauss ha ribattuto che, negli hanno che hanno portato alla separazione la Hightower ha speso somme astronomiche in spese personali, che ammontano a 1,67 milioni di dollari nel 2019, tra cui un anello con diamante costato 1,2 milioni. Krauss ha inoltre detto che la pandemia ha decimato le finanze di De Niro, che nel 2015 era già stato costretto a pagare 6,4 milioni al fisco. C’è poi il problema della casa di Manhattan, che stando al contratto prematrimoniale dovrebbe essere venduto, e che l’attore non vuole cedere.

 

McDonough, da parte sua, ha negato l’acquisto dell’anello e sostenuto che De Niro non ha limitato il proprio stile di vita, e anzi continua a “spendere milioni e milioni” per le sue proprietà immobiliari, a usare “l’elicottero per andare in Connecticut a fare colazione”, e “prendere voli privati per andare a trovare i suoi amici” - circostanza smentita dalla controparte. 

 

 

«Voglio finalizzare questo divorzio - ha detto sfinito il giudice Matthew Cooper - voglio che la signora Hightower e il signor De Niro prendano strade separate. Stiamo parlando di spese inimmaginabili. Resteranno comunque entrambi più ricchi di chiunque altro su questo pianeta». 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA