Striscia la Notizia, Brumotti aggredito a Los Angeles: «Mi hanno messo una pistola in bocca e mi hanno derubato»

L'inviato di Striscia la Notizia si trova a Los Angeles con la compagna e due amici ed è rimasto vittima di una brutta aggressione in strada da parte di 4 ragazzi

Lunedì 15 Agosto 2022
Striscia la Notizia, Brumotti aggredito a Los Angeles: «Mi hanno messo una pistola in bocca e mi hanno derubato»

Vittorio Brumotti aggredito con una pistola negli Usa. L'inviato di Striscia la Notizia è stato vittima di una tragica imboscata a Los Angeles, dove si trova in vacanza assieme alla fidanzata Annachiara Zoppas e a due amici. Mentre passeggiava con il resto della compagnia è stato preso di mira e aggredito in strada da 4 ragazzi, come riporta Striscia la Notizia.

Leggi anche > Marco Senise, pignorati i compensi dell'Isola dei Famosi: «Ha debito di 112mila euro». Cos'è accaduto

Leggi anche > Ilary Blasi, chi è Cristiano Iovino: il sexy personal trainer che «le ha fatto perdere la testa»

Brumotti è stato vittima di una rapina a mano armata: è stato preso a calci e pugni da alcuni ragazzi che poi lo hanno minacciato mettendogli una pistola in bocca, rubandogli infine zaino e orologio. Fortunatamente la compagna è rimasta illesa, così come Vittorio che ha solo avuto tanto spavento. «Mi hanno dato il calcio di una pistola in testa e mi sono svegliato per terra con un’altra pistola infilata in bocca, è stato un momento terribile», ha raccontato Brumotti. 

Vittorio ha poi spiegato cosa è successo: «Sono qui in vacanza con Annachiara. Stavo girando dei video con la bici sulla Pacific, la via principale della costa, e in lontananza vedo due ragazzi che si stanno picchiando. Decido di allontanarmi, di cambiare strada, ma poco dopo mi accorgo che ci sono quattro persone che mi seguono in bici». La situazione è degenerata in fretta, così Brumotti ha allontanato la sua compagna ma è stato tardi: «Mentre cerco di allontanare un mio amico e Annachiara mi colpiscono in testa con il calcio di una pistola, mi buttano per terra, mi riempiono di calci e pugni, mi mettono un’altra pistola in bocca e mi levano l’orologio e lo zaino».

A quel punto i malviventi sono scappati: «Per fortuna, nel giro di poco tempo, interviene la polizia con diverse pattuglie e addirittura un elicottero. Annachiara era terrorizzata, ma è ok. Evidentemente mi stavano “marcando” da tempo: erano quattro ragazzi di colore, di circa 20 anni. Io sono un po’ abituato alle aggressioni, ma quello che è successo oggi è sicuramente il record di violenza che abbia mai subito», ha concluso.

Ultimo aggiornamento: 16 Agosto, 14:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA