Cina, lanciato nuovo missile ipersonico (per gli Usa era «irrealizzabile»): 5 volte superiore alla velocità del suono

Martedì 23 Novembre 2021
Cina, lanciato nuovo missile ipersonico (per gli Usa era «irrealizzabile»): 5 volte superiore alla velocità del suono
4

Il nuovo missile ipersonico cinese spaventa gli Stati Uniti e rende il clima tra Washington e Pechino sempre più simile a quello della Guerra Fredda. Le ultime rivelazioni sul test effettuato da Pechino nel luglio scorso contengono novità sorprendenti e parlano di un razzo lanciato sul Mar della Cina Meridionale proprio dal vettore che viaggia ad una velocità cinque volte superiore a quella del suono. Un nuovo colpo, dunque, a quella che una volta era considerata la supremazia Usa sul fronte degli arsenali missilistici. E una novità che preoccupa non poco la Casa Bianca, con il Pentagono costretto ormai ad ammettere di essere indietro nella corsa a queste nuove super armi non solo rispetto alla Cina ma persino nei confronti della Russia.

 

 

 

 

Il missile ipersonico cinese: una sfida alla fisica

 

Il Financial Times, citando fonti di intelligence, spiega come il lancio del missile dal vettore ipersonico 'Lunga Marcia' rappresenti da parte di Pechino una dimostrazione di capacità tecnologiche senza precedenti, un test che sfida la fisica e che nessun altro Paese al momento sembra in grado di effettuare. Del resto è già cosa nota come gli Stati Uniti siano stati colti di sorpresa dai progressi compiuti dalla Cina negli ultimi anni, compresi gli esperti dell'agenzia americana che gestisce le ricerche scientifiche per la Difesa (Darpa): «Non siamo sicuri di come siano riusciti a superare i vincoli della fisica lanciando da un veicolo che viaggia a velocità ipersoniche».

 

Video

 

 

Il Pentagono indaga 

Si dibatte anche su che tipo di razzo sia stato lanciato in mare. Alcuni al Pentagono ritengono che si sia trattato di un missile aria-aria, mentre altri pensano che si sia trattato di un'arma da utilizzare per distruggere i sistemi di difesa missilistica. E comunque in grado di trasportare anche una testata nucleare. Le notizie che arrivano dal Dragone impongono ancor di più un'accelerazione da parte degli Usa, il cui progetto di un'arma ipersonica è in fase di stallo, anche per i costi proibitivi. Risale allo scorso settembre l'ultimo test del razzo Hawc (Hypersonic Air-breathing Weapon Concept), ma il Pentagono ha chiesto ai produttori che lavorano con la Difesa Usa di sviluppare progetti più abbordabili in termini di budget. Attualmente la richiesta di investimenti nelle armi ipersoniche da parte del Pentagono ammonta a 3,8 miliardi di dollari per il 2022, un pò di più dei fondi stanziati per il 2021.

Ultimo aggiornamento: 24 Novembre, 11:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA