In vendita online mascherine, magliette e altri gadget con la faccia di Hitler: chiuso sito di e-commerce dopo le accuse di antisemitismo

Venerdì 30 Ottobre 2020 di Nico Riva

Sta facendo molto discutere online l'apparizione su un sito di e-commerce di prodotti e gadget raffiguranti Adolf Hitler e frasi antisemite, in vendita come se fosse normale lucrare sull'odio, sul razzismo e su una delle pagine più orribili della storia umana. Appena scoperto, il sito è stato temporaneamente chiuso ed è in corso un'indagine per stabilire se si sia trattato di un attacco informatico da parte di hacker, oppure di una trovata pubblicitaria di pessimo gusto

 

Leggi anche > Scritta razzista sul cappellino, Amazon nella bufera: l'articolo rimosso dal catalogo

 

Il gioco di parole, per i non anglofoni, è il seguente: gli autori dell'orrendo catalogo di oggetti antisemiti hanno preso spunto dalla nota catena di fast-food KFC - Kentucky Fried Chicken (letteralmente "pollo fritto del Kentucky"), trasformandolo in Kentucky Fried Jews: "Ebrei fritti", inneggiando quindi all'agghiacciante e criminale genocidio messo in atto da Adolf Hitler e dai suoi perfidi seguaci. 

Il Führer nazista appare poi a "corredare" questo scempio, nei panni del Colonnello Sanders, immagine simbolo della nota catena di ristoranti fast-food. Presto il mondo di internet è insorto contro il sito newyorkese BapUp, dove si trovavano in vendita i prodotti filonazisti. Dalle mascherine alle cover per cellulari, dagli ombrelli alle felpe e altri capi d'abbigliamento, disponibili in diversi colori: un'ampia scelta di prodotti inquietanti e inaccettabili. 

Il giornale americano TMZ ha tentato di contattare i gestori del sito bapup.com, ora inaccessibile, per avere spiegazioni. Ma al momento, nessuno ha risposto. 

 

Ultimo aggiornamento: 18:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA