Covid, a una festa bevono igienizzante per le mani al posto dell'alcol: 7 morti, due in coma

Sabato 21 Novembre 2020
Covid, a una festa bevono igienizzante per le mani al posto dell'alcol: 7 morti, due in coma
3

Un'incredibile tragedia legata al covid si è verificata in Russia. Sette persone sono morte dopo aver bevuto liquido igienizzante per disinfettare le mani. Altre due sono ricoverate in ospedale e, attualmente in coma, sono in pericolo di vita. I fatti si sono svolti giovedì nel villaggio di Tomtor nel distretto di Tattinsky della regione più grande del paese, la Yakutia. Il gruppo, di nove persone, ha preso l'infelice decisione di bere l'antisettico nel momento in cui l'alcol si è esaurito a una festa. La tragedia si è compiuta in tempi brevissimi. Le prime tre vittime sono state una donna di 41 anni e due uomini di 27 e 59. Gli altri sei componenti del gruppo sono stati trasportati in aereo verso la capitale regionale Yakutsk. Per altri tre uomini, di 28, 32 e 69 anni, la morte è sopraggiunta venerdì, oggi è stato segnalato un altro decesso.

Covid Sicilia, bufera sulle terapie intensive. Il manager: «Posti letto o finiamo in zona rossa»

 

 

 

Per gli inquirenti nessun dubbio

Nessun dubbio sulla dinamica. Il pubblico ministero regionale ha sottolineato che «L'avvelenamento è avvenuto a causa del consumo di igienizzante». Si è appreso poi che il disinfettante era composto al 69% da metanolo. Aperto un procedimento penale.

Il villaggio di Tomtor nell'est della Russia, la localizzazione

Covid, l'epidemiologo Greco: «Bollettino quotidiano inutile, i contagi si valutano a settimana»

Ultimo aggiornamento: 21:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA