Brexit, Merkel a Johnson: accordo quasi impossibile. Labour: è scaricabarile

PER APPROFONDIRE: belfast, boris johnson, brexit, merkel
Brexit, Merkel a Johnson: accordo quasi impossibile. Labour: è scaricabarile
Un accordo con l'Ue sulla Brexit è «enormemente improbabile» sulla base del piano di Boris Johnson: lo avrebbe detto Angela Merkel al telefono allo stesso premier britannico, secondo una fonte anonima di Downing Street. Stando alla fonte citata da Bbc, Merkel avrebbe posto la condizione di lasciare l'Irlanda del Nord nell'unione doganale, inaccettabile per Londra. Il Labour ha tuttavia denunciato il leak, per bocca del ministro ombra Keir Starmer, come «un cinico tentativo di sabotare i negoziati» e di preparare lo scaricabarile.

La fonte britannica attribuisce alla cancelliera tedesca addirittura la minaccia di un «veto» contro l'uscita del Regno Unito dall'unione doganale, laddove la scelta di Londra dovesse coinvolgere Belfast poiché potrebbe essere considerata penalizzante per Dublino e incompatibile con gli accordi di pace irlandesi del Venerdì Santo. Questa ricostruzione - diffusa mentre il governo Johnson rendeva pubblico un rapporto aggiornato sull'intensificazione dei preparativi a un no deal - ha già scatenato l'ira della leader unionista nordirlandese del Dup, Arlene Foster, secondo cui l'atteggiamento imputato a Berlino sarebbe «al di là della pazzia». Le opposizioni bollano invece l'indiscrezione come un'operazione propagandistica per far apparire l'idea d'una permanenza del Regno nell'unione doganale - invocata anche dai laburisti per un'ipotetica Brexit soft - un diktat tedesco. E la first minister indipendentista scozzese Nicola Sturgeon rincara: «Il tentativo del governo di scaricare il fiasco della Brexit su altri, oggi la Merkel, è pateticamente trasparente».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 8 Ottobre 2019, 14:17






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Brexit, Merkel a Johnson: accordo quasi impossibile. Labour: è scaricabarile
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-10-09 01:14:49
Gli inglesi hanno gestito la brexit con poca determinazione e ancora meno furbizia. Altrimenti potrebbero lasciare aperto il confine irlandese, ma controllare gli ingressi dall'Ulster alla Gran Bretagna, e ovviamente tassare le merci, ma non in senso inverso! Cosi' se l'europa non facesse essa stessa quello che considera inaccettabile (il ripristino del confine fisico tra Ulster e Eire) si troverebbe con le merci inglesi che entrano in Eire senza pagare dazio, al contrario delle merci europee che passano in Gran Bretagna.
2019-10-08 15:33:03
La Germania e' sempre dolore per l'Europa. Da sempre. La Merkel e' un prodotto dell'indottrinamento della Karl Marx University...Germania Uber Alles ... gli altri possono e devono solo calare le braghe.