Fisco, il sommerso in Italia vale 119 miliardi

PER APPROFONDIRE: fisco, irpef, sommerso
Fisco, il sommerso in Italia vale 119 miliardi
L'economia sommersa non dichiarata dalle persone fisiche ammonta in Italia a circa 119 miliardi di euro. È quanto emerge da uno studio del Dipartimento Economia impresa e società dell'università della Tuscia che ha esaminato i dati delle ultime dichiarazioni dei redditi, relative al 2017, confrontandoli con i consumi delle famiglie nello stesso anno. Esiste, rileva l'indagine, un divario del 17,5% tra il reddito disponibile degli italiani ed i loro consumi. In pratica il valore del sommerso Irpef è 5 volte superiore ai 23 miliardi che servono per evitare gli aumenti Iva.

In sostanza, spiega lo studio, pur ipotizzando che non sia stato risparmiato nulla da nessuno in Italia nel 2017, si sono spesi 118,8 miliardi in più di quanto è stato dichiarato (e che al massimo poteva essere speso). La ricerca non considera l'intera casistica delle società di capitali (che non distribuiscono utili ai soci persone fisiche) né l'Iva, quindi il divario individuato attiene solo il mondo delle persone fisiche.

Guardando alle singole Regioni, al primo posto la percentuale di divario più alta si registra in Campania (29,02%), segue la Calabria (26,77%) e la Sicilia (26,51%); la percentuale più bassa è invece rilevata nelle Marche (1,17%).

Considerando il biennio 2016/2017, il sommerso vale circa 217 miliardi, ed è sempre la Campania al primo posto con la percentuale più alta (24,97%), seguita da Lazio (22,59%) e Molise (22,56%); la percentuale più bassa è invece nelle Marche in cui è negativa (-0,22%): la spesa media complessiva è cioè inferiore al reddito disponibile. 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 20 Luglio 2019, 17:36






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Fisco, il sommerso in Italia vale 119 miliardi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-07-22 09:12:03
Fortuna che abbiamo i legagrilli con i condoni, altrimenti sti pori evasori potrebbero trovarsi a dover pagare
2019-07-21 10:55:11
I politici non sono altro che l'espressione dei cittadini...un cantante cantava...In questo mondo di ladri...la maggioranza vota e fa votare chi lascia liberta di azione criminale .In una nazione europea vicina a noi ci sono oltre 11.000 mila condannati e in galera per reati di questo tipo ; in Italia circa 100 e questi probabilmente tutti a domiciliari . Il colmo : " Il pregiudicato per frode e questo mentre era alla guida del paese e ancora in sella votato alle europee dai peggiori mascalzoni d'Italia...non se ne puo piu ragazzi di questa marmaglia . E non mi si venga a dire che chi lo ha votato lo ha fatto per il bene del paese e non per i suoi sporchi interresi . Oppure un altro esempio : Felposki Rusposky con i suoi tovarich hanno fatto sparire 49 milioni di Euro che devono essendo stati condannati a rimborsarli in 80 anni...Ridicolo...attenzione ho scritto Euro e non lirette .Ed ora FRESCA-FRESCA salta fuori che hanno fatto dei loschi affari con la Russia . E questi hanno la maggioranza relativa del paese . Si salvi chi puo.
2019-07-21 08:45:39
Vorrei ricordare che il maggior danno arrecato all'Erario non è il mancato introito di tasse dirette e indirette sul sommerso,ma,in italia,il maggior nemico dei bilanci resta sempre "LO SPRECO",che va dai posti di lavoro inutili,agli stipendi assurdi,alle spese folli,i costi della politica e derivati ecc.ecc.Mettere mano seriamente ad evasione e sprechi ci sarebbe da star bene in molti,ma ladri e parassiti si oppongono da sempre .
2019-07-21 07:43:11
Concordo in pieno con Gianfri54 ed aggiungo che ai 119 miliardi, i quali si riferiscono alle sole persone fisiche, ci sarebbero, verosimilmente, tanti altri Miliardi di evasioni / elusioni fatti da altri soggetti giuridici, ed altre attività "non identificabili", magari con sedi in "paradisi fiscali" e/o a mezzo di prestanomi che, da altri dati che si leggono in giro, fanno stimare che il sommerso in Italia sia circa 250 Miliardi di Euro annui. I quali produrrebbero, se "costretti a dichiararli" un gettito fiscale di almeno 50-80 Miliardi di Euro. E allora si che si potrebbe ridurre la tassazione, avere una economia più competitiva, avere servizi pubblici migliori. Ma, parafrasando don Abbondio, a quanto pare ..... non s'ha da fare!
2019-07-20 21:10:48
Grazie al M5S, del quale sono orgoglioso, che è al Governo, con la fatturazione elettronica, un Sistema che a regime dovrebbe funzionare “a pennello”, con la nomina ai vertici degli Enti tributari di persone integerrime e altamente qualificate e con la Legge Spazzacorrotti, contro la Corruzione, l’Italia ha incassato quest’anno oltre un miliardo in più di Euro. Mancano ancora 4 anni alla fine della Legislatura e le prospettive, in materia di lotta all’evasione, sono molto positive.