Covid, Enrico Ruggeri: «Una regione si ferma per un positivo ogni 400? Qualcuno sta impazzendo»

Martedì 12 Gennaio 2021
Covid, Enrico Ruggeri: «Una regione si ferma per un positivo ogni 400? Qualcuno sta impazzendo»
9

Situazione Covid. Nuova polemica. «Giro con la mascherina, mi disinfetto, faccio un tampone alla settimana e lo faccio fare a tutti quelli che lavorano per me. Ma se mi dicono che una regione deve fermare tutto (socialità, economia, contatti) se c’è UN POSITIVO OGNI 400 PERSONE penso che qualcuno sta impazzendo». Lo scrive su Twitter, Enrico Ruggeri. Migliaia le condivisioni (i retweet), i commenti e i like. Molti non sono d'accordo con l'artista, tanti altri sì.

«È che a noi hanno tolto non solo un pezzettino, ma un fettone http://enorme.in tv dovrebbero iintervistare ragazzi di 16 che sono 12 mesi tumulati vivi in casa ,senza prospettive, senza futuro e i nostri politici non fanno nulla», risponde ad esempio Manuela.

 

Covid, appello di Gassmann: «Portate sempre le mascherine quando siete con persone non di famiglia»

Usa, la denuncia della politica dem: «Contagiata per gli scontri a Washington, nessuno indossava la mascherina»

 «Enrico, possiamo prendere tutte le precauzioni che vogliamo ma a questi non gliene frega niente. Non cambia nulla. Non stanno impazzendo, sono lucidissimi , stanno modificando la nostra vita e le nostre abitudini. Non è sanità, è politica», scrive Mario. Ruggeri è spesso in prim linea da quando è esplosa la pandemia. Diversi i tweet e i commenti del cantautore di Milano.

Covid, Oms: niente immunità di gregge nel 2021. Varianti, rischio ondata di casi e ricoveri

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA