Scontri a Verona, si sono i primi 12 fermati fra estremisti, ultras e baby gang

VERONA - La Digos di Verona ha già individuato e fermato 12 persone protagoniste degli contri con la Polizia, ieri sera, in piazza Erbe a Verona, Due ore di violenze che hanno devastato la stessa piazza, portato al ferimento di 5 poliziotti e imbrattato ancora una volta l'immagine di Verona. Protagonisti i soliti gruppuscoli di estremisti di destra, assieme a fanatici della tifoseria dell'Hellas e  baby gang che hanno dato vita al corteo non autorizzato di protesta contro il Decreto sulle nuove misure di contenimento del Coronavirus.
I fermi sono avvenuti già nella notte appena trascorsa: i 12 indagati sono stati foto segnalati e poi sì procederà alla formale denuncia alla locale Procura. I reati ipotizzati sono manifestazione non autorizzata, utilizzo di materiale infiammabile o esplodente, getto pericoloso di oggetti, resistenza e violenza a Pubblico ufficiale. Le indagini proseguono per identificare altri eventuali altri facinorosi coinvolti nei tafferugli.

Leggi l'articolo completo
su Il Gazzettino
Auto con 4 giovani a bordo si ribalta: morta ragazza di 15 anni, tre feriti
Zaia, la strigliata: «Black friday, centri città pieni, brutto segnale. Forse a qualcuno non piace la zona gialla»
Si fanno fare una fotografia con il coltello dalla vittima, poi uccidono Marcella
Estetista di 47 anni vinta dal male oscuro: si lancia sotto un treno e muore stritolata
Aurelia uccisa, la lettera del figlio di 8 anni sul comodino: «Papà non litigare...». Il piccolo sentito in questura