Caffè Italia, Dream Coffee firma:
«Assumiamo giovani bassanesi»

Caffè Italia, Dream Coffee firma:
«Assumiamo giovani bassanesi»

di Elena Ferrarese

BASSANO DEL GRAPPA - Come mai il Caffè Italia è ancora chiuso? Crescono l’attesa per la riapertura dello storico e panoramico caffè di Bassano, decantato dalla scrittrice francese George Sand, e le curiosità sulla nuova gestione, affidata lo scorso agosto alla società Dream Coffee – Caffetteria srl di Montichiari, tramite gara di pubblico incanto, a fronte dell’offerta di 2000 euro mensili. Ma l’agonia sta per finire.  Il presidente della società (azienda produttrice di caffè, tè, infusi e di macchine per la preparazione del caffè) Davide Cuccato annuncia infatti che finalmente ha potuto verificare il contratto con il comune, che è tutto come stabilito e che andrà a firmarlo tra questa settimana e la prossima. Con contratto e chiavi in mano, metterà subito al lavoro gli architetti e gli interior designer scelti per la struttura, che all’interno è ancora completamente vuota. 
 
 

La Dream Coffee, infatti, oltre che nella lavorazione artigianale del caffè e nella linea di prodotti, ha un suo stile originale, moderno, riconoscibile anche per il design dei suoi locali, «ma per lo spazio bassanese - spiega Cuccato - riserveremo una cura particolare sia nella scelta dell’arredo che nell’uso dei materiali, come legno e teak, perché vogliamo mantenere e valorizzare la storia e l’atmosfera del Caffè Italia. Attenzione che riserveremo anche per la denominazione dell’attività, che si chiamerà Dream Coffee Italia. Ne abbiamo parlato proprio oggi in riunione a Montichiari». 

E se già era noto il nome del responsabile del futuro Dream Coffee Italia, Marco Alban di Rossano Veneto, già gestore del Dream Coffee di Castello di Godego, Cuccato afferma che per Bassano la società si avvarrà nello staff anche di un altro collaboratore esperto, formato direttamente presso la Dream Coffee Academy. Ma che poi, per completare la squadra, è intenzionato a coinvolgere giovani bassanesi, tra i 25 e i 40 anni, preferibilmente con esperienza, ma anche senza, potendo offrire loro una formazione completa. La società sta già raccogliendo i curricula ed invita gl’interessati a farsi avanti.

Ora l’unica domanda ancora senza risposta per la Dream Coffee è quella appena mandata dal presidente della società per i permessi del plateatico che si affaccerà su piazzale Giardino, un valore aggiunto non da sottovalutare vista la posizione panoramica del caffè. 

Mercoledì 19 Ottobre 2016, 13:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Caffè Italia, Dream Coffee firma:
«Assumiamo giovani bassanesi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti