Scafista liberato subito dal giudice
e la polizia lo arresta di nuovo

PER APPROFONDIRE: caritas, mohamed diallo, scafista, treviso
TREVISO - Mohamed Diallo, il 28enne maliano accusato di essere uno degli scafisti che lo scorso anno aveva guidato un barcone con cui aveva traghettato 300 migranti dalle coste libiche a Lampedusa, è stato nuovamente arrestato dalla squadra mobile di Treviso. Fermato lo scorso 26 dicembre e liberato due giorni dopo dal giudice del tribunale di Treviso per carenze nella documentazione inviata dalla magistratura siciliana, deve rispondere di ingresso illegale nel territorio dello stato. Lo scafista gravitava nella Marca fin dal 2011 quando fu ospite della Caritas, ottenne dall'ufficio immigrazione della Questura, a fine 2012, un permesso di soggiorno provvisorio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 12 Gennaio 2016, 17:37






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scafista liberato subito dal giudice
e la polizia lo arresta di nuovo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2016-01-12 17:41:42
La fatica di Sisifo
2016-01-12 18:32:50
Polizia e carabinieri fanno....giudici e politici disfano
2016-01-12 18:38:34
Che arrestano anche il giudice e lo portano alla corte marziale. E chiamano la televisione pubblica e facciamo i processi, cosi civili a trasparenti. Campiamo vediamo se sara meglio.
2016-01-12 18:42:57
... perdita di tempo. sono altri quelli da arrestare...e da mandare in vacanza in calde accoglienti terre .. con solo biglietto d'andata...
2016-01-12 20:16:56
Adesso un altro Giudice lo rimetterà in libertà altrimenti chi ci fornisce i clandestini per i centri di accoglienza.