Giosuè e Rosaria traditi dalla chat
anonima per separare i fidanzati

Giosuè e Rosaria traditi dalla chat  anonima per separare i fidanzati
Giosuè e Rosaria traditi dalla chat
anonima per separare i fidanzati
PORDENONE - Giosuè Ruotolo e Maria Rosaria Patrone si erano inventati una finta amante per dividere Teresa e Trifone. L’avevano chiamata Annalisa, come una vecchia fidanzata di Trifone Ragone che Giosuè aveva conosciuto durante una serata al Palmariva di Fossalta di Portogruaro, una sera che l’amico si esibiva sui cubi. Le cattiverie cominciano ad arrivare il 26 giugno e terminano l’11 luglio 2014. È puro veleno. Sulla chat che Teresa Costanza ha su Facebook appare un utente chiamato Anonimo Anonimo: «Ciao, mi chiamo Annalisa penso che tu sei la ragazza di Trifone», è l'approccio. «Volevo dirti che il tuo ragazzo si sta vedendo ancora con me, io ci sto perché mi piace molto... tu sei una bella ragazza ma evidentemente sono più bella io. Ti sto solo avvisando, se parli con lui io nego tutto perché abbiamo fatto varie cose insieme e non voglio perderlo. So che vivete e andate in palestra insieme e che adesso sta a Bari... apri gli occhi che non ti conviene stare con lui». Teresa risponde il 1. luglio: "Ciao Annalisa, sì sono la ragazza di Trifone, visto che dici di avere una relazione col mio ragazzo dimostramelo! Quando vi siete visti l'ultima volta?».


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 9 Marzo 2016, 16:48





Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Giosuè e Rosaria traditi dalla chat
anonima per separare i fidanzati
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2016-03-09 19:53:54
Giochetti da bambini che non hanno nulla di meglio da fare. Come si può perdere il proprio tempo in simili stupidate? E poi va il Ruotolo (di carta...?) e li ammazza anche, ovviamente per invidia. Ma in che razza di mondo viviamo?
2016-03-09 20:37:55
Quindi Ruotolo Giosuè sapeva, per certo, che la telecamera posta sopra l'auto delle vittime non funzionava ? Altrimenti che senso avrebbe, sapendo di essere stati ripresi mentre commetteva il delitto, andare, poi, a disfarsi dell' arma nel laghetto del parco ?
2016-03-10 07:39:54
Nel mondo di sempre