Kate Beckinsale per Jolt: «Gli uomini sono come il dessert. Ne hai bisogno? No. Ma sono uno sfizio che puoi toglierti, ogni tanto»

Martedì 20 Luglio 2021
Video
3

«Il motivo per cui il mio personaggio decide di uscire a cena con gli uomini è per esercitarsi, per vedere se riesce a superare un appuntamento senza prendere il suo accompagnatore a pugni in faccia, e si sorprende nello scoprire che effettivamente questo ragazzo le piace, e comincia a nutrire questo senso di speranza nei confronti del genere maschile, e credo che sia perfettamente ok per le persone ammettere che, quando ti interessa qualcuno, o hai una buona connessione con una persona, una connessione che può essere romantica, o semplicemente amicizia, ci sentiamo meglio, perché siamo esseri umani che amano socializzare. Detto questo però non credo che sia una necessità assoluta. Puoi avere tante relazioni e amicizie significative, ma in termini: "Questa donna ha bisogno o non ha bisogno di un uomo?" È una domanda a cui si può rispondere così: Hai bisogno di un dessert? No. Ma sono uno sfizio da togliersi ogni tanto».

 

Ci stupisce con questa dichiarazione cristallina, e quanto mai veritiera, Kate Beckinsale, l’attrice di Serendipity, Pearl Harbor e della saga di Underworld, in collegamento da un hotel londinese mentre fuori impazza il tifo per una delle partite disputate nel’Europeo dalla compagine della Regina (non la finale di Euro 2020…). Protagonista di Jolt, il nuovo film Amazon Studios che arriva su Prime Video dal 23 luglio, Kate Beckinsale ci ha raccontato della sua Lindy, una donna bellissima e profondamente ironica con un doloroso segreto: a causa di un raro disturbo neurologico ogni tanto è invasa da impulsi omicidi rabbiosi che possono essere fermati solo attraverso una scossa elettrica rilasciata da uno speciale dispositivo a elettrodi. Incapace di trovare l'amore e la connessione in un mondo che teme la sua strana condizione, si fida finalmente di un uomo abbastanza a lungo da innamorarsi, per poi trovarlo assassinato il giorno successivo.

 

Con il cuore spezzato e infuriata, parte in una missione vendicativa per trovare l'assassino, mentre è anche ricercata dalla polizia come principale sospettata del crimine. Lindy prende a pugni in faccia chi le fa catcalling (corteggiamento inopportuno) per strada, e chi occupa troppo spazio sul sedile della metro: «In realtà non mi arrabbio quasi mai, capita una volta ogni quattro, forse cinque anni. Generalmente accade perchè qualcuno è stato cattivo con mia madre, o qualcosa di simile, e allora perdo il controllo. Non amo quando le persone sono scortesi per prime. Io non lo sono mai per prima, ma se qualcuno mi provoca, rispondo». Al fianco di Kate Beckinsale, Bobby Cannavale, Jai Courtney, Laverne Cox, David Bradley, Ori Pfeffer, Susan Sarandon e Stanley Tucci. (Servizio a cura di Eva Carducci)

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA