Wimbledon, Nadal: «La guerra è una tragedia, ma è ingiusto escludere i russi»

Lunedì 9 Maggio 2022
Video

«Quello che succede a Wimbledon non è importante, quello che è importante è che questa situazione finisca quanto prima. Il resto è una piccola cosa». Lo ha detto a «Che tempo che Fa» Rafael Nadal, che sull'esclusione dei tennisti russi e bielorussi aggiunge: «dal mio punto di vista però, posso capire al decisione presa da Wimbledon e posso anche rispettarla. Al tempo stesso sono un compagno di sport e so cosa pensano i miei compagni di sport, che non hanno colpa per nulla di tutta questa tragedia che sta avvenendo. Dal mio punto di vista, è quindi una decisione ingiusta per loro, anche se la capisco». «Ci troviamo di fronte a una situazione molto complicata a livello mondiale, se consideriamo quello che sta succedendo a così tanti bambini, persone e civili che stanno morendo e perdendo tutto quello che hanno. È una situazione terribile e quando succedono queste cose, il resto non è importante. La cosa importante è prendere atto della sofferenza di così tante persone».

Ultimo aggiornamento: 17:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci