Vandalo dei bus smascherato dalle videocamere: è un ventunenne

Lunedì 12 Aprile 2021
Video
8


PADOVA -  ll 6 marzo  si era divertito giocando a tiro a bersaglio con  i sassi, frantumando il finestrino di un mezzo pubblico con i passeggeri a bordo: è stato smascherato  dalla Polizia il “vandalo” di riviera Tito Livio e denunciato per danneggiamento ed interruzione di pubblico servizio. L’analisi delle immagini   delle telecamere di videosorveglianza della zona avevano consentito sin da subito agli agenti della Mobile   di Padova di individuare, fra i numerosi giovani presenti quella sera alla fermata (all’altezza della Banca d’Italia), il giovane con un cappellino da baseball in testa che lanciava sassi contro 3 bus come se giocasse  al “tiro al bersaglio”, fino a colpirne uno, mandandone in frantumi il finestrino.
 
Poi fuggiva di corsa  fra  i giovani presenti nel suo gruppo: è un ragazzo di 21 anni, operaio, residente ad Agna e di nazionalità marocchina. Oltre alla segnalazione alla Procura , nei confronti del giovane (che ha già  precedenti per furto, lesioni e minacce) verrà adottata dal questore anche una misura di prevenzione.

Gli accertamenti effettuati e la ricostruzione della dinamica (oltre che l’individuazione delle ragioni del gesto) hanno confermato l’ipotesi iniziale che sin da subito faceva escludere collegamento con precedenti episodi registrati il 22 febbraio 2021 (via Chiesanuova) ed il 5 dicembre 2020 (capolinea Torre).

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA