Laboratorio abusivo di cinesi in un
ex night-club: all'interno 8 irregolari

Giovedì 24 Marzo 2016 di Luca Pozza
Laboratorio abusivo di cinesi in un ex night-club: all'interno 8 irregolari

VICENZA - Un blitz, avvenuto nella mattinata di oggi da parte della Direzione territoriale del lavoro di Vicenza e la Questura del capoluogo berico, finalizzata a rintracciare lavoratori irregolari di etnia cinese nel settore tessile, ha portato a scoprire un laboratorio abusivo in via Vecchia Ferriera, nella zona ovest della città, a ridosso della zona industriale. All'interno dell'edificio, che anni fa ospitata il noto night club "Les Femmes",  sono stati individuati otto lavoratori “in nero”, occupati alle macchine da cucire, ma anche la presenza di minorenni, tra cui tre bambini.

Al termine degli accertamenti la ditta è risultata ancora in fase di iscrizione presso il Registro delle imprese, priva di codice fiscale e di partita Iva, di posizione Inps o Inail, oltre che priva delle necessarie autorizzazioni da parte del Suap del comune di vicenza. Gli ispettori hanno adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale e di sequestro preventivo dell’opificio abusivo, avendo anche riscontrato gravi violazioni in materia di sicurezza all’interno del laboratorio e dei locali ad esso annessi, adibiti a dormitorio. La verbalizzazione delle operazioni è stata ritualmente trasmessa all’ autorità giudiziaria per il seguito dell'indagine: i titolari del laboratorio abusivo verranno denunciati.

 

Ultimo aggiornamento: 16:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA