Netflix, dalla "gabbia" delle MMA al set di "Curon": ecco il romano Giulio Brizzi

PER APPROFONDIRE: curon, giulio brizzi, netflix
Netflix, dalla "gabbia" delle MMA al set di "Curon": ecco il romano Giulio Brizzi

di Marco Pasqua

Mistero, leggenda e realtà si fondono nella nuova serie originale Netflix, "Curon", le cui riprese sono in corso nell'omonima località in provincia di Bolzano. Un villaggio sommerso dall'acqua, il campanile della chiesa emerge ancora dal lago: la leggenda narra che in certe notti puoi sentire il suono delle campane che, però, sono state rimosse nel 1950. Disponibile nel 2020, nei 190 Paesi in cui il servizio è attivo, si articola in 7 episodi. 
 


Tra i protagonisti c'è anche un giovane attore romano, alla sua prima importante esperienza sul set: Giulio Brizzi, 21 anni. Prima di recitare, il ragazzo era da poco diventato professionista nelle arti marziali miste (MMA), e stava anche ottenendo discreti risultati nella "gabbia". «Ho sempre amato studiare le dinamiche del movimento e usare la mia intuizione per migliorare le mie abilità - ha spiegato - Nella gabbia coesistono un mix di disciplina e adrenalina, che mi hanno sempre affascinato». Ma il vero amore di Brizzi è per la recitazione, una passione coltivata fin da piccolo: dopo aver partecipato, negli anni, a diversi workshop, nel 2018 si è trasferito a Berlino per studiare "Screen acting". Per "Curon" è dovuto tornare in Italia, ma nel frattempo si è affidato ad una talent manager, che continua a seguirlo, con lezioni dedicate di recitazione. Entrare nel cast della serie Netflix non è stato facile: «Ho dovuto superare diversi casting e non avendo molte credenziali ho dovuto lavorare duro per dimostrare alla produzione di esserne all’altezza». Sul suo ruolo dice: «Mi piace molto questo personaggio. Abbiamo tante cose in comune ma siamo anche molto diversi: questo dettaglio, rende l'interpetazione di questo personaggio una sfida interessante. «Con Curon sono entrato a faro parte di un grande ensemble di attori e di una produzione di supporto - racconta ancora - Sono molto grato di avere l’opportunità di far parte di questo progetto».
 
 

SINOSSI
Anna è appena tornata a Curon, sua città natale, insieme ai suoi gemelli adolescenti, Mauro e Daria. Quando Anna scompare misteriosamente, i ragazzi dovranno intraprendere un viaggio che li porterà’ a svelare i segreti che si celano dietro l’apparente tranquillità della cittadina e a trovarsi faccia a faccia con un lato della loro famiglia che non avevano mai visto prima.  Scopriranno che si può scappare dal proprio passato ma non da se stessi.

I protagonisti della serie sono, oltre a Brizzi, Valeria Bilello (Anna), Luca Lionello (Thomas), Federico Russo (Mauro), Margherita Morchio (Daria), Anna Ferzetti (Klara), Alessandro Tedeschi (Albert), Juju Di Domenico (Miki), Max Malatesta (Ober) e Luca Castellano (Lukas).

La serie è diretta da Fabio Mollo e Lyda Patitucci. La scrittura e’ affidata a Ezio Abbate come head writer insieme agli autori, Ivano Fachin, Giovanni Galassi, e Tommaso Matano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Novembre 2019, 14:13






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Netflix, dalla "gabbia" delle MMA al set di "Curon": ecco il romano Giulio Brizzi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti