Zaniolo, addio alla Roma? Non convocato (per sua scelta) per la sfida con lo Spezia. West Ham e Tottenham sul giocatore, Pinto attende l'offerta

È la seconda partita in cui non sarà presente dopo quella contro la Fiorentina in cui ha accusato un’influenza intestinale. Sirene dalla Premier League per la cessione già a gennaio

Venerdì 20 Gennaio 2023 di Gianluca Lengua
Zaniolo non convocato per Spezia-Roma: il giocatore è sul mercato, i giallorossi attendono offerte

Nicolò Zaniolo non è stato convocato per la partita contro lo Spezia di domenica prossima. Da Trigoria fanno sapere che il giocatore non si è reso disponibile per la partita e non si tratta di una scelta condivisa con il tecnico. L’esterno della Roma è al centro di una trattativa per la cessione già nel mercato di gennaio, sono arrivate delle offerte di prestito con diritto di riscatto che i giallorossi al momento non hanno ancora preso in considerazione. Per il club il giocatore è cedibile solo a titolo definitivo. È la seconda partita in cui non sarà presente dopo quella contro la Fiorentina in cui ha accusato un’influenza intestinale.

Zaniolo, le sirene dalla premier

Intanto, José Mourinho ha scelto di annullare la conferenza stampa pre-gara, rilascerà dichiarazioni solo nel post partita. Gli interessamenti più concreti per Zaniolo sono arrivati da Tottenham e West Ham, ma le offerte non superavamo i 25 milioni più bonus mentre il prezzo fissato dalla società è di 35 milioni. 

 

Il mancato rinnovo e i tormenti

I malumori del giocatore sono dovuti a un mancato rinnovo contrattuale sia a dicembre scorso sia a giugno. Inoltre, le evidenti difficoltà in campo e le prestazioni spesso insufficienti hanno accelerato il processo d’addio. La goccia che ha fatto traboccare il vaso sono stati i fischi all’Olimpico nel momento della sostituzione e che hanno portato Mourinho a prendere le sue difese pubbliche. Ma a poco sono servite, da quel giorno l’esterno ha chiesto la cessione immediata e la Roma è pronta ad accontentarlo solo a fronte di una vendita a titolo definitivo a non meno di 35 milioni (il 15% dovrà essere versato all’Inter).

Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio, 14:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA