Lazio spenta in Austria: 0-0 contro lo Sturm Graz. A Immobile annullato un gol nel finale per fuorigioco

Per i biancocelesti la vittoria fuori casa in Europa League resta un tabù

Giovedì 6 Ottobre 2022 di Valerio Marcangeli
Lazio spenta in Austria: 0-0 contro lo Sturm Graz. A Immobile annullato un gol nel finale per fuorigioco

La vittoria in trasferta in Europa era e resta un tabù per la Lazio. Sicuramente la squadra di Sarri ha dimostrato di digerire la brutta sconfitta col Midtjylland, ma con lo Sturm Graz non va oltre lo 0-0. Il terzo clean sheet consecutivo considerando tutte le competizioni convince a metà il tecnico che sale al primo posto del gruppo F con la sua squadra, ma in attesa della sfida tra Feyenoord e Midtjylland.

Sturm Graz-Lazio: emozioni con contagocce nella prima frazione

Sarri si aspettava umiltà, mentre Tare forza di volontà. In tutta risposta la Lazio ci mette entrambe nella prima frazione, ma di pericoli dalle parti di Siebenhandl se ne vedono pochi. Ci deve mettere del suo il portiere di casa al 13’ rischiando di buttare nella propria porta il calcio d’angolo di Luis Alberto. Il Mago è tra i più attivi per i biancocelesti nella prima frazione. Lui e Pedro sull’out mancino cercano di trovare lo spunto, mentre Felipe Anderson a destra è più compassato, così come Milinkovic. L’occasione maggiormente pericolosa per il club capitolino ce l’ha uno stanco Immobile in scivolata al 20’ dopo una respinta corta di Siebenhandl. Decisamente di più invece le respinte di Provedel, decisivo su Boving dal limite così come su colpo di testa di Ajeti. Il portiere laziale in un paio di occasioni si prende un rischio di troppo sul giro palla, ma lo Sturm Graz, soprattutto con Horvat, non colpisce. La prima frazione si chiude con uno 0-0 senza grandi emozioni.

Lazio e Immobile fermati dal Var

La seconda frazione inizia sulla falsariga della prima. Sarri si gioca subito le carte Zaccagni e Lazzari per dare più imprevedibilità. Fuori Felipe Anderson e Marusic. Eppure è lo Sturm che corre di più e ha subito due occasioni. Prima Provedel è determinante sul tiro cross di Boving. Poi Affengruber spreca malamente una grande occasione capitatagli sul destro nell’area della Lazio. La squadra di Ilzer non ne vuole sapere di abbassare i ritmi e al 59’ ci prova ancora con Horvat da fuori, ma il suo tiro deviato non impensierisce Provedel. Un’occasione che sveglia la Lazio che tra il 60’ e il 62’ impensierisce Siebenhandl prima con Zaccagni e poi con Immobile. Sarri toglie anche uno stanco Milinkovic per affidarsi a Vecino. Al 70’ Ilzer mette forze fresche in attacco e punta su Kiteishvili e Fuseini, mentre nella Lazio Cancellieri rileva Pedro e Patric entra per Gila. Serve un lampo ai biancocelesti e all’81’ eccolo arrivare. Lancio lungo di Hysaj per Immobile che beffa la difesa in profondità batte Siebenhandl, ma il Var annulla tutto. Subito dopo Zaccagni fa espellere Gazibegovic permettendo un finale di marca biancoceleste. Ilzer che corre ai ripari inserendo il difensore Ingolitsch per il centrocampista Prass e la mossa dà i frutti sperati. Il match dello Stadion Graz Liebenau termina a reti bianche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA