Napoli, Spalletti pronto al derby: «Vogliamo scrivere la storia di questa città, non pensiamo ad altro. Kvara non ci sarà»

Il tecnico alla vigilia della sfida con la Salernitana: "Il divieto di trasferta per i nostri tifosi? Non so se la punizione sia giusta. Dispiace essere uscito dalla Coppa Italia, avrei dato spazio a chi finora ha giocato meno"

Venerdì 20 Gennaio 2023 di Pasquale Tina
Napoli, Spalletti pronto al derby: «Vogliamo scrivere la storia di questa città, non pensiamo ad altro. Kvara non ci sarà»

NAPOLI – Niente Salernitana per Kvaratskhelia. Il campione georgiano non ha recuperato in tempo per il derby di domani (inizio alle 18) all’Arechi: “Resta a casa. Stanotte non è stato bene, i medici gli hanno somministrato dei farmaci e mi sembra giusto non convocarlo”. E’ un’assenza importante, ma il Napoli ha le qualità per fare bene nel derby: “Ci aspetta – dice Spalletti – una sfida molto complicata e in un ambiente caldo”. L’obiettivo è cancellare il ko contro la Cremonese: “Avrei da dire tante cose, ma resto zitto. Dobbiamo canalizzare tutte le energie per scrivere la storia di questa città. Solo questo conta. Sulla formazione scelta, era necessario fare dei cambiamenti considerando il calendario molto fitto”. Il Napoli poi ha subito il 2-2 della Cremonese con i titolari in campo: “Evidentemente chi è entrato ha pensato che la partita non fosse sua. Noi dobbiamo dare sempre il 100%, se ci fermiamo al 99% diamo spazio all’avversario. A me dispiace essere uscito dalla Coppa Italia, avrei dato spazio a chi finora ha giocato meno. A Napoli si dice ‘la fame non tiene sonno’, non dobbiamo mai accontentarci. Se ci riusciamo domani, per la Salernitana sarà dura. Mi fa piacere ritrovare Nicola in panchina, lo apprezzo sia come allenatore che come uomo. Il suo ritorno potrebbe non favorirci, ma sono contento che ci sia. Dovrebbe cambiare modulo: la Salernitana passerà dal 3-5-2 al 4-3-3”.

 

LA FORMAZIONE. Elmas dovrebbe sostituire Kvaratskhelia nel tridente: “E’ cresciuto molto nell’ultimo periodo anche perché ha giocato di più. Corre sempre, sarà sicuramente della partita. Merita di giocare”.

IL DIVIETO DI TRASFERTA. Il Napoli non avrà i suoi appassionati all’Arechi: c’è il divieto per due mesi. “Onestamente mi dispiace molto. Abbiamo bisogno di tutto per costruire un sogno, figuriamoci della passione della nostra gente. Adesso non so se la punizione sia giusta, ma il calcio non va considerato un pretesto, altrimenti se ne pagano le conseguenze”.

IL FUTURO DI SPALLETTI. “Ci saranno i tempi corretti per fare ragionamenti. Adesso vogliamo pensare soltanto al campionato. La storia della nostra città deve essere un chiodo fisso”.

Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio, 14:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA