Perisic positivo al Covid, l'interista avrebbe detto no al vaccino. Spunta un'indiscrezione

Lunedì 28 Giugno 2021
Perisic positivo al Covid, l'interista avrebbe detto no al vaccino. Spunta un'indiscrezione

È caos nella vicenda della positività di Ivan Perisic ad Euro 2020, che dopo aver accusato sintomi di debolezza, negli scorsi giorni si era stato sottoposto al tampone che aveva rilevato la presenza del virus. Il giocatore dell'Inter, per questo motivo, non ha potuto prendere parte all'ottavo di finale che la sua Croazia ha disputato contro la Spagna - perso per 3-5 - e chiaramente ci si è subito domandati in quale circostanza il vicecampione del mondo abbia potuto contrarre il covid

 

Il contagio

La partita incriminata dovrebbe essere quella con la Scozia, nella terza giornata del Gruppo D, poiché uno dei britannici, Gilmour, era stato trovato nei giorni precedenti positivo al Covid, facendo scattare l'allarme che aveva spinto anche l'Inghilterra ad isolare due dei suoi giocatori, Chilwell e Mount, che avevano incontraro lo scozzese qualche giorno prima del derby made in Uk. 

No al vaccino?

A destare ombre sulla vicenda però ci sarebbe il fatto che, secondo fonti vicine alla Gazzetta del Sport, sui 55 giocatori del gruppo squadra croato, sei non si sarebbero vaccinati poichè lasciati liberi di scegliere. E a quanto pare il 32enne di Spalato ex Bayern Monaco sarebbe uno di questi sei, evento che getta benzina sulla polemica vaccino si-vaccino no anche tra gli atleti professionisti. Ombre importanti, che gettano dubbi sul funzionamento del sistema di prevenzione anche ai più alti livelli.

 

Ultimo aggiornamento: 21:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA