Mourinho furioso nel finale di Roma-Torino, perché è stato espluso

La furia di José si è consumata allo scadere del tempo regolamentare

Domenica 13 Novembre 2022
Roma-Torino 1-1, espulso Mourinho nel finale: ecco cosa è successo

Ancora un'espulsione per Josè Mourinho, la seconda stagionale. Dopo il cartellino rosso contro l'Atalanta dello scorso 18 settembre, il tecnico romanista è stato nuovamente allontanato dal direttore di gara nel finale di Roma-Torino, in scena quest'oggi all'Olimpico.

Roma-Torino, Karsdorp non convocato lascia la città. La Curva Sud: «Società, squadra e allenatore, siamo con voi»

Mourinho espluso a Roma-Torino, perché

La furia di José si è consumata allo scadere del tempo regolamentare. Con la sua squadra sotto di un gol, e alla ricerca attiva del pareggio, gli ospiti hanno provato a colpire in contropiede: all'89' Radonjic è scattato sulla fascia sinistra, venendo trattenuto da Tahirovic. Un fallo tattico, che ha fermato la ripartenza avversaria, costato il giallo al giovane esordiente.

 

«Meritavo il rosso»

L'allenatore ha superato i confini dell'area tecnica e protestato ferocemente contro l'Arbitro Antonio Rapuano. Qualche parola di troppo e il cartellino rosso. Animi caldi, tra Mourinho e Rapuano, da quando pochi minuti prima (86') Belotti era andato a terra in contrasto con Djidji e il direttore di gara aveva ignorato il presunto fallo, già costato l'ammonizione a Dybala per proteste. A fine partita Mourinho ha ammesso ai microfoni di Dazn che le sue parole «meritavano il rosso», non volendo commentare la gestione della partita da parte del fischietto. 

Ultimo aggiornamento: 18:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA