Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La Polonia rifiuta di giocare in Russia il playoff mondiale. Lewandowski: «Decisione giusta»

Sabato 26 Febbraio 2022
La Polonia rifiuta di giocare in Russia il playoff mondiale. Lewandowski: «Decisione giusta»
1

Il calcio si ferma davanti alla guerra. La decisione la prende la Polonia. Che rifiuta di giocare la partita di playoff con la Russia per le qualificazioni ai Mondiali di calcio in Qatar. Lo annuncia la federazione polacca alla luce dell'invasione dell'Ucraina da parte delle truppe russe. La partita è in programma il prossimo 24 marzo a Mosca. «Basta chiacchiere, è ora di agire», ha scritto il presidente della federazione polacco Cezary Kulesza su Twitter aggiungendo che «questa è l'unica decisione corretta» e che sta lavorando con le federazioni svedese e ceca per presentare una posizione comune alla FIFA.

La possibilità di giocare in caso di vittoria nello spareggio per i Mondiali di calcio in Russia riguarda anche Svezia e Repubblica Ceca che potrebbero infatti anche recarsi a Mosca il 29 marzo, per la finale dei playoff, se i russi si qualificassero il 24 contro i polacchi. Le federazioni dei tre paesi che dovrebbero o potrebbero recarsi in Russia alla fine di marzo durante gli spareggi di Coppa del Mondo, Polonia, Svezia e Repubblica Ceca, avevano chiesto congiuntamente, in un comunicato stampa pubblicato, di ricollocare questi incontri. Finora la Fifa non ha ancora preso nessun provvedimento nei confronti della Russia, accontentandosi giovedì di dire di essere «preoccupata» per una situazione «tragica e preoccupante», secondo il suo presidente Gianni Infantino. 

«La decisione giusta! Non riesco a immaginare di giocare una partita con la nazionale russa in una situazione in cui l'aggressione armata in Ucraina continua. I calciatori e i tifosi russi non sono responsabili di questo, ma non possiamo fingere che non stia succedendo nulla». Così Robert Lewandowski, star del Bayern Monaco e capitano della nazionale polacca, commenta ritwittandolo la decisione del presidente della Federcalcio polacca, Cezary Kulesza, di non giocare i playoff contro la Russia per le qualificazioni ai Mondiali di calcio di Qatar 2022.

Ultimo aggiornamento: 12:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA