Personaggi famosi morti nel 2022, da papa Ratzinger a Piero Angela passando per De Mita, Shinzo Abe, Gorbaciov e Pelè

Sabato 24 Dicembre 2022, 12:36 - Ultimo aggiornamento: 22 Maggio, 09:49

Muore la fotografa Letizia Battaglia

Originaria di Palermo, 87 anni, è stata una fotoreporter importante. Si è spenta il 13 aprile 2022. Ha raccontato con le sue immagini la violenza della criminalità organizzata. Fu la prima a immortalare la scena del delitto di Piersanti Mattarella, assassinato dalla mafia il 6 gennaio 1980. Il 18 aprile di quest'anno è morto a 69 anni Valerio Evangelisti: scrittore, saggista e fumettista bolognese. È uno dei più noti autori italiani contemporanei di fantascienza, fantasy e horror ed è tradotto in tutto il mondo: il suo ciclo di 11 romanzi dell’inquisitore Nicolas Eymerich, ambientato nell’Europa medievale, ha ispirato anche un videogioco. Il 17 aprile è morta a 77 anni Catherine Spaak, attrice, cantante, conduttrice televisiva e ballerina belga naturalizzata italiana. Il suo è stato definito un erotismo elegante. Debuttò a 14 anni e diventò la prima lolita del cinema. A 76 anni è morto dopo una lunga malattia il pianista romeno Radu Lupu. Ha suonato con le più grandi orchestre del mondo, ed è stato diretto anche da Riccardo Muti, Zubin Mehta e Daniel Barenboim. È morto il professore emerito di Sciences Po e della Luiss  Jean-Paul Fitoussi, aveva 79 anni e ha guidato con Joseph Stiglitz e Amartya Sen la commissione francese per valutare le dimensioni del progresso e del benessere sociale ed è stato co-presidente del gruppo per la misurazione di performance economica e processo sociale. Il 26 aprile è morta a 100 anni Assunta Almirante, moglie di Giorgio Almirante, calabrese doc e grande sacerdotessa della destra italiana (contraria alla svolta di Fiuggi). Il 30 aprile è morto a 54 anni il procuratore sportivo Mino Raiola. Era ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano. Tra i suoi colpacci: Nedved dallo Sparta Praga alla Lazio di Zeman, Rijkaard al Milan, Brian Roy al Foggia, Bergkamp e Jonk all’Inter, Vink al Genoa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA