Roma, pizzicati due furbetti del reddito di cittadinanza: uno spaccia, l'altro smercia ricambi auto

Sabato 8 Febbraio 2020
I finanzieri avvertiranno l'Inps per la revoca del beneficio
Ufficialmente disoccupato, fruiva dl reddito di cittadinanza. In realtà spacciava cocaina ed stato trovato in possesso di 62 dosi e 5.700 euro in contanti durante una perquisizione in un appartamento a Mezzocammino (Roma). L'uomo è stato smascherato dai finanzieri del Comando provinciale di Roma.

Il Tribunale ha convalidato l'arresto ed ha disposto la sospensione della provvidenza, in attesa del giudizio. Smascherato anche un altro percettore di redito di cittadinanza che faceva affari con la rivendita di ricambi auto on line conseguendo proventi in nero. I militari stanno ora ricostruendo il suo giro d'affari, allo scopo di segnalarlo all'Agenzia delle Entrate. Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno interessato gli uffici dell'Inps per la revoca del beneficio e il recupero delle somme erogate indebitamente. I controlli della Gdf si inseriscono nel più ampio dispositivo di contrasto all'indebita sottrazione dal bilancio pubblico di risorse destinate alle fasce sociali più bisognose.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci