Roma, arrestato l'incubo dei ristoratori: titolare de "La Carbonara" sventa il furto

Sabato 4 Settembre 2021 di Raffaella Troili
Roma, arrestato l'incubo dei ristoratori: titolare de "La Carbonara" sventa il furto

Era diventato l'incubo dei ristoratori di Campo de' Fiori, specie ora che i turisti sono tornati nel centro di Roma. Un cittadino algerino di 23 anni, senza fissa dimora, è stato arrestato per furto aggravato dai carabinieri della stazione di Roma Piazza Farnese, dopo aver rubato lo zaino di un cliente che stava cenando in un ristorante. L'uomo ha tentato di allontanarsi ma alla fine è stato fermato e la refurtiva è stata recuperata e restituita alla vittima. Era ormai diventato l'incubo dei ristoranti della zona, dove aveva messo a segno diversi colpi.

Marino, ladri in casa di Fedeli, il "re delle porte blindate": rubata la cassaforte (e una pistola)

La tecnica era molto semplice: il ladro prendeva di mira le borse, gli zaini e le giacche che i clienti mettevano dietro la sedia e approfittando di momenti di distrazione, riusciva a rubare, fuggendo indisturbato.
Ma l'altra sera gli è andata male. Il titolare de La Carbonara ha visto la scena ed è riuscito a bloccarlo e a dare l'allarme ai carabinieri che si trovavano in piazza.

Lo straniero è stato ammanettato e portato in caserma, trattenuto nelle camere di sicurezza dell'Arma, in attesa del rito direttissimo. Misura poi convalidata dal tribunale che lo ha condannato a 4 mesi. La refurtiva è stata recuperata e restituita alla vittima. L'uomo aveva già precedenti contro il patrimonio.

I CUBANI
Da un po' i ristoranti della zona erano presi di mira dai furti ai danni dei clienti. Il 19 luglio si scoprì che l'asta per i selfie era usata dai ladri per derubare i turisti seduti ai tavoli. Un modus operandi diverso che portò all'arresto da parte dei carabinieri di San Lorenzo in Lucina di una banda di cubani.

Ora si sta cercando di ricostruire il pregresso dell'arrestato, per capire se sia responsabile di altri episodi avvenuti in quella zona, nei ristoranti, con le stesse modalità. L'algerino, gravitava nella zona del centro, i ristoratori a quanto pare non avevano una diretta conoscenza del soggetto ma piano piano con il passa parola si era innalzata la soglia di attenzione da parte loro.

Proprio questo ha fatto sì che sia stato proprio il ristoratore di Campo de' Fiori ormai in allerta ad accorgersi del furto dello zaino e a fermare il ladro. Forse per i ristoratori della zona è finito l'incubo della caccia al ladro.
 

Ultimo aggiornamento: 08:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA