Totti e Ilary Blasi, da Piero Chiambretti a Pirlo: quando si litiga per l'assegno di mantenimento

Nel 2017 una sentenza della Cassazione ha rivoluzionato la legge sul divorzio archiviando per sempre l'assegno di mantenimento legato al parametro del tenore di vita.

Venerdì 30 Settembre 2022 di Veronica Cursi
Totti e Ilary Blasi, da Piero Chiambretti a Pirlo: quando si litiga per l'assegno di mantenimento

Finchè assegno non ci separi. Potrebbe riassumersi così la fine di molte storie d'amore vip. Coppie che hanno fatto sognare milioni di fan e finiscono in guerra per un assegno di mantenimento. Non solo Totti e Ilary Blasi (sembra che lei - come riportato dal Corriere della Sera - abbia chiesto 20 mila euro al mese per lei e 17.500 per i figli, ma lui sia disposto a dare "solo" 7 mila euro a testa per i 3 figli), sono infatti molti i divorzi celebri finiti male. Ed è (quasi sempre) per una questione di soldi. Nel 2017, però, una sentenza della Cassazione ha rivoluzionato la legge sul divorzio archiviando per sempre l'assegno di mantenimento legato al parametro del tenore di vita. E da allora molte cose sono cambiate. 

Totti e Ilary, niente accordo: lei chiede 37mila euro al mese di alimenti lui non va oltre i 7

Berlusconi-Lario

Ne sa qualcosa Silvio Berlusconi. Dopo anni è finita la battaglia legale con l'ex moglie Veronica Lario. I due ex coniugi hanno trovato un accordo sull’assegno di divorzio. L’ex premier ha deciso di rinunciare ai 46 milioni di credito che aveva nei confronti della ex moglie e la Lario ha rinunciato al suo credito da 18 milioni. A dare una svolta alla battaglia legale era stata la Corte di Cassazione che aveva revocato l’assegno divorzile da 1,4 milioni riconosciuto alla Lario dal Tribunale di Monza, richiedendo di fatto alla Lario la restituzione dei 46 milioni già versati dall’ex premier. Nell’accordo raggiunto è inoltre previsto che Veronica Lario coprirà il pagamento di una parte delle spese legali sostenute da Berlusconi, ricevendo in cambio dall’ex marito una cifra una tantum, decisamente inferiore rispetto al precedente assegno divorzile.

Piero Chiambretti e Federica Laviosa

 Al conduttore 66enne dopo la separazione dalla moglie Federica Laviosa, 37 anni, era stato assegnato un mantenimento familiare per la figlia di 3.000 euro al mese, ma a giugno Chiambretti aveva citato la ex per ottenere la riduzione dell'assegno. Motivo? Le condizioni economiche dello showman erano cambiate. Le entrate per Chiambretti sono passate da 55 mila euro al mese nel 2017 a 26 mila euro netti nel 2021. Chiambretti chiedeva così di rimodulare l'assegno alla ex ad 800 euro al mese a cui si aggiungerebbero le spese per l’affitto, condominiali e per le utenze dell’appartamento occupato dalla donna e da sua figlia (180 metri quadrati in centro a Torino) oltre alla retta della scuola privata frequentata dalla bambina e eventuali contributi straordinari, spese cui Chiambretti intendeva continuare a far fronte. 

Andrea Pirlo e Debora Roversi

Fece scalpore il divorzio del 2014 tra l'allora calciatore Andrea Pirlo e Debora Roversi, sua moglie per 13 anni: si parlava di un assegno — versato dall'ex campione di Juve e Milan — da 53 mila euro al mese. Cifra poi smentita dalla donna. Con il giocatore bresciano, la Roversi ha avuto due figli e percepiva un assegno significativo. Ma non significativo come le cifre che circolavano in rete: «L'importo è di gran lunga inferiore (di quasi due terzi)», dichiarò lei.  Insomma: l’ex signora Pirlo avrebbe percepito tra i 15 e i 20mila euro al mese. 

Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi

A gennaio del 2022 la coppia si è separata. Tomaso Trussardi è amministratore delegato dell’azienda familiare, che vanta un patrimonio pari a circa 300/400 milioni. Pare che il brand Trussardi fatturi almeno 150 milioni di euro all’anno. Ma anche la Hunziker, conduttrice di diversi programmi tv in Italia e all'estero, vanta di un notevole portafoglio. Dalle voci circolate il mantenimento per le figlie ammonterebbe a circa 10mila euro al mese. Ma non è mai stato confermato. I due ex coniugi, infatti, potrebbero aver stabilito un altro tipo di accordo prematrimoniale.

Barbara d'Urso e Michele Canfora

Dopo aver concluso nel 2006 la sua storia d’amore con il ballerino Michele Carfora (che oltretutto l'aveva tradita), la D'Urso ha dovuto pagare all’ex marito (fino alla sentenza che ha ribaltato la situazione italiana) un assegno mensile di 1.000 euro.  La Corte d'Appello di Roma nel 2017 decise però che, formando una nuova famiglia dalla quale è anche nata una figlia, Carfora "aveva determinato il venire meno dell'obbligo di solidarietà post-coniugale" anche perché durante il matrimonio ciascuno dei coniugi, entrambi personaggi dello spettacolo dotati di reddito, si manteneva da sé.

Gigi D’Alessio e Carmela Barbato

Il divorzio di Gigi D’Alessio è costato parecchio. Ben 15 mila euro la quota che il cantautore neomelodico ha dovuto versare alla ex al mese per il mantenimento.Il matrimonio di Gigi e Carmela Barbato è durato dal 1986 al 2006. Alla moglie e a I suoi figli sarebbero spettate anche le vacanze pagate a vita oltre che la cifra richiesta . Oltre alla splendida villa con vista su Posillipo. La villa si trova in una delle zone più affascinanti e caratteristiche di Napoli.

Cecchi Gori e Rita Rusic

Il divorzio tra Vittorio Cecchi Gori e Rita Rusic e’ un altro divorzio da very e propri milionari. Il matrimonio dell’imprenditore e la bellissima attrice è avvenuto nel 1983 ed è finito nel 2000. La Rusic con il divorzio avrebbe ottenuto oltre che un assegno di mantenimento di 4 miliardi e mezzo anche la villa di Sabaudia.

Diversa la situazione negli Stati Uniti, dove i 'paperoni' di solito si affidano ai contratti pre-matrimoniali firmando davanti ai rispettivi legali dettagliati accordi che stabiliscono cifre e immobili che spettano ai coniugi in caso di divorzio. Ma le liquidazioni 'da favola' all'ex coniuge continuano a svuotare le tasche dei ricchi e famosi. 

Jeff Bezos e Mackenzie Bezos

Il loro è il divorzio più costoso della storia: lei ha concesso al marito tutti i suoi interessi nel Washington Post e in Blue Origin, oltre al 75% delle azioni che erano condivise dalla coppia in Amazon, ma si è tenuta il restante 25% dei titoli, ovvero il 4% di Amazon: una quota che vale 36 miliardi di dollari, diventando una delle donne più ricche del mondo.

Bill e Melinda Gates

Bill e Melinda hanno annunciato il divorzio nel maggio 2021 dopo 27 anni di matrimonio e 34 di vita di coppia. Il patrimonio del fondatore di Microsoft ammonta a 133 miliardi di dollari mentre quello della ex moglie è di circa 70 miliardi di dollari. Ma nessuno dei due ex coniugi pagherà il mantenimento all’altro.

Ben Affleck e Jennifer Garner

Ben Affleck e Jennifer Garner si sono separati nel 2015, dopo dieci anni di matrimonio. Lui ora si è risposato con la cantante Jennifer Lopez. Secondo le stime, l'attore-regista verserebbe all'ex moglie, con cui ha tre figli, 145 milioni di euro.

Tom Cruise e Nicole Kidman

Dopo aver girato il thriller erotico “Eyes Wide Shut” la coppia dichiaro che stavano in processo di divorzio il quale si è finalizzato nel 2001. Dopo undici anni insieme non c’ era modo di salvare il loro matrimonio per di piu si dice che Tom abbia dato 200 milioni di dollari americani a Nicole.

Ultimo aggiornamento: 13:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA