Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Morto Gigi Proietti, la figlia Susanna: «Mio padre ci sgridava solo quando lo costringeva mamma»

Lunedì 2 Novembre 2020
Video

Lutto nel mondo dello spettacolo: è morto Gigi Proietti. Il grande attore e showman romano se n’è andato nel giorno del suo ottantesimo compleanno. Era ricoverato in una clinica romana per problemi cardiaci e le sue condizioni erano critiche. Un uomo e un artista che difficilmente sarà dimenticato, per il suo innegabile talento e per quell’ironia con cui sapeva affrontare il palco e la vita. Tempo fa, aveva parlato di lui la figlia Susanna, raccontando qualche aneddoto. Proietti, ad esempio, dopo ogni spettacolo amava invitare la compagnia a cena a casa sua. Poi impugnava la chitarra: “Suonerebbe tutta la notte” aveva spiegato Susanna. Come padre è stato molto presente per le sue figlie: dolce e amorevole, le sgridava solo se costretto dalla moglie.

Gigi Proietti morto a Roma nel giorno degli 80 anni: Mattatore del teatro italiano, fatale un attacco cardiaco

Foto: Kikapress
LEGGI ANCHE: -- Enrico Brignano e il suo primo incontro con Gigi Proietti: 'Per la vergogna mi sono rifugiato...'

Ultimo aggiornamento: 3 Novembre, 00:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA