Instagram,da Chiara Ferragni a Giorgia Soleri spopola il nude look: battaglia femminista o like facili? Boom di scatti senza veli

Mercoledì 6 Luglio 2022 di Costanza Ignazzi
Chiara Ferragni e le altre nude su Instagram: spopolano topless e scatti audaci (tra femminismo e like facili)

Topless censurati e poi riproposti. Outfit da sfilata con due strisce di tessuto e poco più, mentre il sole sul lettino quest'anno si prende integrale (e poi si pubblica tutto su Instagram, ovviamente). Sarà il caldo? Sarà il bisogno di "like"? Fatto sta che in quest'estate social sembra proprio che il nudo sia "the new black". 

Giorgia Soleri, il topless infuoca il web: Instagram la censura. La fidanzata di Damiano dei Maneskin sfida il social con un altro scatto hot

Chiara e le altre

La "svolta" hot più evidente è forse quella della nostra Chiara Ferragni: da qualche tempo sfoggia look che lasciano ben poco all'immaginazione, stuzzicando gli hater che da quando è diventata mamma non mancano di ricordarle come le due cose non vadano a braccetto (anche se non si capisce bene il perché). Galeotto fu, ma non solo, lo scatto coperta solo da qualche sbuffo di schiuma a poche ore dall'annuncio della sua partecipazione a Sanremo, che oltre ai complimenti ha incassato anche qualche commento ironico: «Sarà questo che indosserai all'Ariston?». A Parigi, poi, dove in questi giorni si sta svolgendo la settimana dell'Haute Couture, Chiara ha decretato che il mood sarebbe stato "Madre natura", con capelli lunghissimi a coprire la nudità, inanellando una serie di look sensuali per le sfilate: commentatissima dai follower l'audace tuta di Mugler con solo le tasche a coprire il derrière.

 

Particolarmente social negli ultimi tempi anche il topless di Giorgia Soleri, attivista fidanzata di Damiano dei Maneskin, che sta portando avanti una personale battaglia contro Instagram reo di essere talmente intransigente da averle censurato una foto in cui aveva coperto i capezzoli (il capezzolo, si sa, è il punto dolente delle fan degli scatti senza veli perché sul social di Zuck scatta la censura automatica). «Ho scoperto di essere un'adescatrice di adulti», ha detto nelle Stories, per poi ripubblicare il post. «Instagram, sono Capricorno, possiamo andare avanti all'infinito». Apriamo subito i popcorn. Intanto dopo un po' di assenza Antonella Mosetti torna alla ribalta delle cronache coperta di volta in volta solo da un ventaglio o da un kimono, gridando ai quattro venti di sentirsi un'anima gipsy. Mentre Kate Hudson fa colazione senza top e ci tiene a condividerlo col mondo. 

Crociata o caccia ai like

Insomma, che sia una crociata personale o un modo di sentirsi davvero libere, sembra che pubblicare scatti senza veli sia diventato fondamentale per più di un'influencer. È ormai storia l'hashtag #freethenipple, nato ai tempi in cui Instagram censurava solo i capezzoli femminili. L'attualità ci parla invece di un redivivo "My body my choice", riesumato dopo la sentenza della Corte suprema statunitense sull'aborto. Una protesta più che legittima, anzi necessaria. Il dubbio però che in molti lo facciano per ottenere like facili, compensando, magari, un calo di popolarità, ci viene. Anche perché il "fenomeno" si estende anche a chi di follower non ne ha poi così tanti: e su Instagram ci ritroviamo senza veli anche insospettabili vicine di casa e amiche in cerca di consenso. Una ipotetica soluzione arriva, involontariamente, da chi sotto le foto di Chiara Ferragni commenta: «Perché?». La risposta: «Perché no?». 

Ultimo aggiornamento: 21:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA