POESIA
La visione della vita, su base spiritualistica, è tutta dentro i

Giovedì 9 Dicembre 2021

POESIA
La visione della vita, su base spiritualistica, è tutta dentro i versi di Canto Pitagorico (146 pagine, Altromondo editore). Autrice è la feltrina Maria Di Chio Bertoldi che si muove tra latino e bioetica. Senza dimenticare l'impegno civico. Ora si mette in gioco con la poesia. «Ho ottant'anni e le domande vanno sul senso della vita, su cosa c'è dopo la morte, sulla questione della decadenza fisica - sono le parole con cui sintetizza il contenuto delle liriche - l'ispirazione va ai classici antichi e moderni, italiani ed europei, dei quali ci sono molte citazioni».
DAL COVID AL SACRO
Tre poesie, nella raccolta, riguardano il coronavirus. La scienza, pure, entra in scena in versi, con tanto di riferimento alla fisica quantistica e al fisico teorico Carlo Rovelli. L'interesse, però, va per lo più al mondo del sacro, dello spirito e delle religioni. Una poesia colta, che si muove tra sapienza e meditazione, sobria nelle immagini. Nata a Venezia, Maria Di Chio risiede a Cesiomaggiore. Laureata in lettere e filosofia all'università di Padova ha insegnato per molti anni italiano e latino al liceo classico. È stata assessore alla cultura del comune di Feltre dal 1994 al 1998, organizzando due edizioni del premio letterario nazionale Città di Feltre per romanzi inediti. Inoltre è stata responsabile dell'ufficio stampa della Fondazione Enzo Mandruzzato di Padova in occasione del convegno organizzato a Padova nel 2013. Non un caso che La raccolta sia dedicata proprio Mandruzzato, poeta, traduttore dal greco e latino.
Daniela De Donà
© riproduzione riservata

© RIPRODUZIONE RISERVATA